Eventi

Volontari per Costituzione: i viaggi della bandiera nel 150° dell'Unità d'Italia

  

La bandiera dell'ANPAS a Ormea: un paese a forma di cuore

Ormea, 31 luglio. La bandiera Anpas arriva ad Ormea ovvero operazione “fiato sul collo”… potrebbe essere il titolo di un film o il nome di una missione al limite del possibile. Non preoccupatevi, niente paura, è solo la piccola avventura della nostra Associazione con le Poste: la bandiera spedita da Genova con “pacco celere 1” lunedì 25 luglio era attesa da noi il giorno dopo ma venerdì mattina ancora nulla allora come è in uso in questi casi inizia il carosello di telefonate, finalmente alle 12,30 ho il pacco contenente il tricolore. Si può mangiare pranzo, mi rilasso guardando le mie montagne, alla sera con gli altri volontari si fa festa, si spera nel bel tempo per la manifestazione di sabato, la sfilata con le altre consorelle, l’AIB, il Soccorso Alpino con cui spesso si lavora spalla a spalla. Un tempo pazzerello ha cambiato un po’ i programmi della giornata di sabato. Domenica la bandiera esposta tra gli stand nel centro storico ha ricevuto il saluto della popolazione ormeese.


Voglio ringraziare tutta l’ Anpas per la disponibilità e l’aiuto che mi hanno dato nel rintracciare il pacco postale contenente la bandiera. Da noi per scherzare si dice che la posta arriva con l’aquila, ma si sa in un Comune di 1900 abitanti circa con una ventina di frazioni incastonate nelle montagne dove un cucciolo di lupo una domenica mattina di quest’ inverno ha tranquillamente attraversato la piazza del paese tra sguardi ora incuriositi ora preoccupati si è lasciato prendere a mani nude senza fare resistenza prima di essere consegnato alla Forestale; in questo paese con il perimetro a forma di cuore i corrieri stentano ad arrampicarsi.


La bandiera a Cervia

 

cervia


 Sabato 28 maggio

torinoformigine
Due militesse della
Croce Verde di Torino consegnano, insieme al loro presidente Paolo Emilio Ferreri, il tricolore ANPAS ai volontari della Pubblica Assistenza di Formigine, Fiorano e Maranello


 

 

Mercoledì 25 maggio

torino

La bandiera all'Assemblea della Croce Verde di Torino


 

CV-Felizzano_Foto-Inaugurazione-2011

C
on l’occasione dell’inaugurazione di 3 nuovi automezzi (autovettura, mezzo trasporto disabili e ambulanza 118) e dell’impianto fotovoltaico, ci sembrava doveroso partecipare all’iniziativa di ANPAS “Volontari per Costituzione” per poter festeggiare al meglio questo 2011 che vede ricorrere il 150° dell’Unità d’Italia, l’Anno Europeo del Volontariato e il Centenario dal riconoscimento di ANPAS quale Ente Morale.La bandiera dell'ANPAS a Recanati nella mosta "Bandiera Proibita" E’ stata un bella manifestazione a cui hanno partecipato con piacere gli Amministratori Locali che hanno sottolineato l’importanza del senso dell’unità nazionale, del volontariato in generale, di un’attenzione ai temi della sostenibilità ambientale e dell’attività svolta dalla Croce Verde Felizzano, nata un po’ per scommessa nel 1988 e che oggi poco più che ventenne può dir di aver vinto, impiegando una settantina di volontari e 8 mezzi di cui 3 ambulanze per garantire lo svolgimento di più di 4.200 servizi annui. A far festa con noi sono state più di 40 consorelle con un centinaio di volontari che hanno contribuito ulteriormente alla riuscita della manifestazione con la gioia, l’allegria e la guasconeria che ci contraddistingue. Abbiamo aderito da subito con entusiasmo all’iniziativa de “I viaggi della bandiera” e siamo stati felici di andare a prenderla direttamente nell’associazione che la ospitava precedentemente e custodirla per una tappa del lungo tour che farà in tutta Italia, in tutte le associate; è stato motivo di orgoglio, ma anche di responsabilità e oggi possiamo dire che ci manca un po’. Al momento in cui abbiamo attaccato il nostro logo in tessuto ne erano già presenti una quindicina e non vediamo l’ora di ritrovarla a dicembre al Congresso Nazionale quando probabilmente ne sarà completamente ricoperta. Marco Testore, Croce Verde Felizzano

Nei giorni 2-3 maggio,la bandiera dell'ANPAS verrà  esposta presso il museo di Villa Colloreto di Recanati, nel contesto della mostra "La bandiera proibita" in concomitanza delle celebrazioni del 150° anno dell'Unità d'Italia
http://www.villacolloredomels.it/mostre-2/la-bandiera-proibita-150-unita-ditalia Altri articoli dell'evento: http://www.ilcittadinodirecanati.it/notizie/10309

Croce Verde di Porto Sant'Elpidio (AP): un logo per il centocinquantesimo  

In occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia anche noi, Volontari di Pubblica Assistenza, ci siamo domandati quale potesse essere il modo migliore per onorare questo importante appuntamento con la storia.
Andando a ritroso nel tempo abbiamo scoperto, con legittima soddisfazione, che lo sviluppo delle organizzazioni di soccorso e salvamento (così venivano chiamate), si intersecava con gli avvenimenti che hanno portato all’Unità d’Italia. A partire dal 1848 con le "Società di Mutuo Soccorso", fiorivano forme di partecipazione il cui scopo era tutelare le classi operaie nei confronti delle malattie, degli infortuni, della morte, o nei momenti in cui il lavoro veniva a mancare.
  Dopo il 1860, questi sodalizi si diffondevano un po’ in tutta la penisola man mano che l'unificazione nazionale proseguiva; la presenza di una fitta rete di mutuo soccorso, di società formate da reduci garibaldini e veterani dell’esercito, dava definitivo slancio alla nascita delle Pubbliche Assistenze.
Tali organizzazioni, laiche e libere, con il loro servizio andavano, di fatto, ad occupare lo spazio che la giovane Italia e gli enti locali non riuscivano a colmare; anche se con medesime finalità, si costituivano con svariate denominazioni: Croce Verde, Croce Bianca, Croce D'Oro, Società di Salvamento, Fratellanza Militare, Fratellanza Popolare. Dalla Sicilia al Piemonte, unanimi nel loro impegno, le Pubbliche Assistenze non hanno fatto distinzioni di servizio per nobili o poveri, hanno servito chiunque esprimesse un bisogno, non ponendo condizioni all'aiuto, aperte a chiunque volesse prendervi parte.
Su questi valori costituenti, che rappresentano le comuni fondamenta su cui poggia il nostro volontariato, è opportuno che ognuna delle 870 organizzazioni di Pubblica Assistenza presenti nel territorio nazionale, facenti parte del movimento ANPAS, rifletta, per averli costantemente come faro che indichi la via migliore.
Noi volontari della Pubblica Assistenza CROCE VERDE Porto Sant’Elpidio, possiamo senz’altro affermare che sentiamo più che mai attuali i valori della reciprocità e solidarietà; “ripartiremo” quindi con questo spirito per attuare i nostri ideali insieme ai moltissimi uomini e donne che si riconoscono nell’esperienza verso l’altro. E’ questo, a parer nostro, il fondamento della Nazione!  
(dal sito dell'Associazione www.croceverdepse.org)

19 marzo - Croce Verde Pavullo nel Frignano (MO)

19 marzo, Croce Verde Pavullo nel FrignanoIn occasione della Conferenza di organizzazione ANPAS è stata presentata l’idea di una bandiera italiana con il logo dell’ANPAS  finalizzata al 150° anniversario dell’unità d’Italia, che potesse essere presentata durante tutte le attività svolte dalla Pubbliche Assistenze sul tutto il territorio nazionale.
Il comitato direttivo della Croce Verde ha espresso un sentimento di orgoglio e di riconoscenza verso l’ANPAS ed il suo Presidente cogliendo l’occasione di presentarla proprio durante la Festa Sociale e di poter così inserire il logo associativo sulla bandiera stessa.
Alla presenza del Presidente Nazionale Fausto Casini, delle autorità civili e militari della nostra città, tra cui il Sindaco di Pavullo Romano Canovi ed il Prof. Andrea Landi, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, abbiamo potuto esporre in sala la bandiera ANPAS del 150° anniversario dell’unità d’Italia.
Un momento molto toccante è stato anche quello della presentazione del filmato montato da ANPAS Nazionale sul significato della nostra Costituzione.
La cena sociale è un momento di ritrovo per tutti i volontari ed i soci della nostra associazione, un’occasione per stare insieme ma anche e soprattutto un momento per presentare il servizi effettuati nell’anno passato ed illustrare ai soci i progetti futuri.
La Croce Verde di Pavullo è un’associazione giovane, è infatti stata costituta nel 1982. Oggi ha a disposizione 19 mezzi tra cui 7 ambulanze da rianimazione e un centinaio di volontari attivi. Ringrazio a nome di tutto il direttivo della Croce Verde e spero di poter vedere presto la superficie della nostra bandiera itinerante, riempirsi con centinaia di loghi associativi.
di Andrea Iori, Croce Verde Pavullo nel Frignano
 
In concomitanza con l'Anno Europeo del Volontariato e con le celebrazioni del 150° anniversario dell' Unità d'Italia, ANPAS celebra il centenario del suo riconoscimento come Ente Morale (con Regio Decreto 638 del 18.6.1911) facendo viaggiare un tricolore in tutta Italia, come simbolo di Unità che lega l'intero Movimento delle Pubbliche Assistenze ANPAS. Il viaggio è iniziato con la 10^ edizione della Conferenza di Organizzazione (Firenze, 11-13 marzo) e si concluderà con il 51° Congresso Nazionale ANPAS (Roma, 2-4 dicembre 2011). La bandiera viaggia con un suo "kit": un video e la Costituzione della Repubblica Italiana che le associazioni potranno richiedere inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


0
0
0
s2sdefault
  1. Twitter
  2. Facebook
  3. Instagram
  1. Twitter
  2. Instagram

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.