Cinque per mille, 267mila volte grazie

Cinque per mille, gli italiani scelgono il volontariato delle pubbliche assistenze: Anpas terzo posto per numero di scelte nel 2014


Quasi sette milioni di euro derivanti dalle firme di oltre 267mila italiani, nel 2014 hanno dato fiducia a 697 pubbliche assistenze Anpas. Sono i dati emersi dagli elenchi con i dati relativi alle preferenze espresse dai contribuenti nel 2014 per la destinazione del 5 per mille e pubblicati due giorni fa dall'Agenzia delle entrate dopo la partecipazione di Anpas alla campagna #fuorileliste che ha “costretto” l'Agenzia ad accelerare i lavori per la pubblicazione degli elenchi e degli importi degli ammessi al beneficio (vedi gli elenchi 2014 e le modalità di iscrizione 2016)

Cinque per mille

Quest'anno il movimento delle pubbliche assistenze Anpas è al terzo posto (dato aggregato) per numero di scelte e al quarto posto per importi concessi.
Da registrare un incremento significativo rispetto al dato ottenuto lo scorso anno: +1.5 milioni di euro, pari a +26,7%; 2mila scelte in più (pari ad un incremento dello 0,7%); 27 pubbliche assistenze in più iscritte (pari ad un aumento del 4%). Un incremento reso possibile anche grazie alle richieste fatte da Anpas (in occasione della manifestazione Fermi tutti del 2 aprile 2014) e da tutto il Terzo Settore per un 5 per mille reale senza tetto massimo, di fatto eliminato dalla legge di stabilità 2015 con uno stanziamento di 500 milioni annui. Emilia Romagna, Toscana, Lombardia, Trentino Alto Adige, Marche, Piemonte e Liguria le regioni con il maggior numero persone che hanno scelto di dar fiducia alle pubbliche assistenze Anpas.
Rispetto allo scorso anno sono notevolmente aumentate le scelte per le pubbliche assistenze di Abruzzo, Lazio e Basilicata.

Cosa finanzia il 5 per mille dato alle pubbliche assistenze Anpas. Ambulanze nuove, allestimenti, defibrillatori, idrovore,corsi di formazione di primo soccorso: i fondi raccolti dalle donazioni del cinque per mille vengono investiti dalle pubbliche assistenze in beni e materiali che vengono poi utilizzati per migliorare i servizi, per rinnovare mezzi e per innovare attività e organizzazione.
“Un dato significativo che anche nel 2014 ha riconosciuto lo storico radicamento territoriale delle nostre pubbliche assistenze e di un movimento che da oltre centodieci anni è vicino ai bisogni delle persone e delle comunità”, dichiara Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas.“Il 5 per mille costituisce una delle poche fonti di entrata certa per le associazioni di volontariato e la semplificazione delle procedure di iscrizione al 5 per mille al quale ancora troppe associazioni fanno fatica ad accedere” continua Pregliasco. “Interessante è notare che, anche grazie alle nostre manifestazioni, l’eliminazione del tetto al cinque per mille ha incrementato le sottoscrizioni soprattutto per il volontariato: 332 milioni sono andati al volontariato, rispetto ai 264 dello scorso anno, con un incremento del 25,9% dei fondi”.


Link

Gli elenchi 2014 e le modalità di iscrizione 2016 

0
0
0
s2sdefault
  1. Twitter
  2. Facebook
  3. Instagram
  1. Twitter
  2. Instagram

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.