Non chiamarmi TerremotoNon chiamarmi terremoto è disponibile online a bassa risouzione  (informazioni sul sito web o sulla pagina Facebook del film).

Il film è stato presentato nel corso del Meeting della Solidarietà dell'ANPAS (17-19 settembre 2010)  ed è un progetto dell'Edurisk(www.edurisk.it). Attraverso la storia di Marta, la protagonista della docufiction, il  racconto emotivamente coinvolgente dell'esperienza del terremoto e'  un'occasione per fornire alcune informazioni di base e di comprendere che la scelta della riduzione del rischio e' responsabilita' di  ciascuno di noi.

Per le Pubbliche Assistenze interessate alla proiezione di questo documentario aper un'iniziativa della associazioni o nell'ambito degli incontri con le scuole è possibile avere una copia del dvd contattando Formica Blu

 

Sinossi
Marta, 12 anni, vive a L’Aquila, dove tutti la conoscono con il soprannome “Terremoto”. Dopo la notte del 6 aprile 2009 nessuno riesce a chiamarla più così. Il terremoto l’ha trasformata e non solo nel nome. Un anno dopo l’evento, Marta e la sua classe si dedicano all’allestimento di una mostra sul terremoto in occasione del primo anniversario del sisma che ha colpito la sua città. Attraverso una serie di esperienze e di incontri, la protagonista si trasforma da ragazzina in giovane adulta diventando sempre più consapevole. Non si rassegna al fatalismo e non si fa guidare neppure dalla paura. Impara invece a riconoscere le strutture antisismiche e i rischi connessi a un territorio dove il terremoto, prima o poi, torna sempre. E capisce come comportarsi quando la terra trema.
Un racconto basato su una storia vera
La protagonista della fiction, la sua famiglia, i vigili del fuoco e i cittadini che compaiono nel film hanno tutti vissuto il terremoto di L’Aquila del 6 aprile 2009. Hanno scelto di prestarsi gratuitamente alla realizzazione di questo filmato con il desiderio di dare il loro contributo per diffondere la conoscenza su come si possano ridurre i danni prodotti dai terremoti.  
Per sconfiggere la paura con la cultura
Il film è un’idea che nasce nell’ambito del progetto di formazione e scoperta del rischio sismico - EDURISK (www.edurisk.it).  
I terremoti e le eruzioni vulcaniche sono eventi con cui l’Italia si confronta da sempre. È opinione diffusa che non si possa fare molto verso queste calamità naturali. In realtà per difendersi dal rischio bisogna conoscerlo. Nessuna azione preventiva individuale o collettiva è altrimenti efficace.  
Sulla base di questa convinzione nel 2003 alcuni ricercatori (geologi, sismologi, storici, ingegneri, psicologi) hanno dato vita a EDURISK, che nel corso degli anni ha coinvolto centinaia di scuole su tutto il territorio nazionale.  
Il terremoto di L’Aquila si è verificato proprio mentre era in corso un’attività che coinvolgeva tre istituti scolastici aquilani e una scuola di Sulmona.

Ulteriori info

http://www.nonchiamarmiterremoto.it/Non_chiamarmi_terremoto/home.html

http://tv.wired.it/news/2011/04/06/non-chiamarmi-terremoto-la-docufiction-finanziata-anche-dalla-rete.html#follow

Scarica la brochure

0
0
0
s2sdefault

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.