Giornata di studio: LE PUBBLICHE ASSISTENZE E LE ATTIVITA' COMMERCIALI PRODUTTIVE

Giornata di studio: "LE PUBBLICHE ASSISTENZE E LE ATTIVITA' COMMERCIALI PRODUTTIVE" - Firenze, 5 giugno 2010

 

Il seminario sui problemi relativi alle attività commerciali e produttive delle associazioni di volontariato organizzato e svolto dall'UniTS (Università del Terzo Settore) in parternariato con ANPAS nazionale; il Comitato Regionale ANPAS Toscana; PA Humanitas di Scandicci ha segnato un momento di profondo interesse, di riflessione e di indicazioni per le associazioni.

 

Una presenza forte e qualificata, con circa 40 Pubbliche Assistenze; una attenzione appassionata al dibattito hanno affermato l'utilità di questa giornata di riflessione.

Sono intervenuti Mario Moiso, che ha introdotto l'argomento; Luca Bagnoli, dell'Università di Firenze sul nuovo carattere delle associazioni; di Lorenzo Ferreri che ha approfondito i problemi fiscali relativi al volontariato; del Prof. Alceste Santuari che ha affrontato il rapporto tra volontariato e attività di impresa; di Romano Manetti, Presidente del Comitato Regionale ANPAS Toscana che ha illustrato il lavoro nella sua Regione; hanno contribuito all'aggiornamento dei problemi dal punto di vista giuridico, normativo e politico.

Le PA SVS di Livorno, Misericordia e Olmo di Sarzana, Croce Verde di Porto Sant'Elpidio, hanno illustrato le modalità con le quali hanno affrontato il problema e gli strumenti di gestione individuati.

Ciò ha acconsentito a Fausto Casini, Presidente dell'ANPAS di trarre conclusioni che contengono valutazioni ed indicazioni che faciliteranno le PA a procedere nel lavoro di assetto delle proprie attività.

In particolare su può affermare:

- L'utile scambio di esperienze realizzate in varie Regioni con modalità e individuazione di strumenti diversi, con vantaggi e problemi susseguenti alle decisioni adottate;

- le forme possibili di gestione di attività commerciali e produttive da parte del volontariato più che a schemi fissi devono essere legate al riconoscimento delle finalità che esso persegue e realizza. Ad esempio oltre alle forme individuate è ipotizzabile anche la costituzione di gruppi sociali (volontariato, cooperazione sociale, impresa sociale, agenzie formative) che avendo le stesse finalità possano godere di particolari incentivazioni ed agevolazioni. Oltre alla interpretazione sarà necessaria anche la modifica della legge.

- una forte preoccupazione è stata avvertita nella discussione per il contesto in cui questo problema si pone. Decisioni della Commissione Europea; sentenze di TAR e del Consiglio di Stato affermano una tendenza di considerare il volontariato semplicemente come soggetto di mercato e quindi in quanto tale di partecipare alle gare di appalto non utilizzando lo strumento della convenzione per la gestione dei servizi.

Questo va respinto riaffermando l'autonomia e il ruolo del volontariato soggetto portatore della gratuità e della solidarietà

A seguito del seminario è stato preparato un documento che è stato presentato e discusso nell'ambito del Seminario di ricerca "Organizzazioni di Volontariato ed attività commerciali e produttive" promosso dalla Fondazione Zancan, dall'UniTS, Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, dal CNV e CSV Net con la partecipazione della Confederazione delle Misericordie e dell'ANPAS, che si è svolto a Ma losco dal 4 al 7 luglio 2010.

0
0
0
s2sdefault
  1. Twitter
  2. Facebook
  3. Instagram

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.