Servizio civile: la storia di Giada e Marta

13 luglio 2017 - Giada e Marta hanno terminato il loro Servizio Civile in Anpas pochi giorni fa: questo è il loro racconto

Riassumere tutto quello che è stato fatto in un anno in poche righe non è per niente semplice. E non per le tante attività svolte, quanto per le emozioni provate! Siamo entrate in segreteria e un pezzo la volta l'abbiamo costruita, insieme agli altri volontari in servizio civile, al comitato Anpas Abruzzo e a tutte le Pubbliche Assistenze abruzzesi.

Abbiamo svolto molte attività: assistenza, supporto, emergenza... E ogni singolo giorno ne abbiamo raccolti i frutti: abbiamo collezionato affetto, gioia e sorrisi, perché è questo che tutti voi siete. Siamo cresciute e abbiamo capito che tutto ciò che fai per te stesso, muore con te. Abbiamo imparato che le persone possono dimenticare ciò che hai detto, ciò che hai fatto, ma mai come le hai fatte sentire. Abbiamo imparato a dare.

Abbiamo imparato a dispensare consigli, sorrisi e aiuti. Cosa significa Anpas provano a spiegarcelo in moltissimi corsi, ma solo quando ti immergi completamente in questo mondo puoi capirlo: Anpas è lavorare davvero, Anpas è lavorare insieme. Anpas è amicizia, forza e perseveranza. Anpas è uguaglianza. Anpas è libertà. Anpas è famiglia!

Abbiamo terminato questa esperienza di Servizio Civile, ma ci sentiamo di poter dire di far parte di Anpas esattamente quanto Anpas fa parte di noi.

Giada e Marta, Anpas Abruzzo

Fine Servizio Civile Giada e Marta (1)

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.