Commissione Adozioni, Anpas: “Interpellanza Giovanardi inaccettabile”

Un attacco personale al Presidente Della Monica. Ben venga invece la trasparenza e la verifica sugli enti

 

22 ottobre 2014 – Anpas protesta contro l'interpellanza presentata lo scorso 16 ottobre dal senatore Carlo Giovanardi sul funzionamento della Commissione Adozioni Internazionali e giudica quello fatto in parlamento un attacco frontale e personale fatto alla Presidente Silvia Della Monica.

«Il senatore Giovanardi ha fatto un coppia incolla di un documento preparatogli da un Ente autorizzato», dichiara Luigi Negroni, responsabile Anpas per le adozioni internazionali.
«Il senatore ne fa una questione di numeri, ma le adozioni sono un ricorso estremo di un paese che non riesce a garantire una protezione ai minori, pertanto meno adozioni può voler dire una maggiore attenzione del paese stesso verso i bambini. Ciò significa che in molti paesi matura il progetto dell'adozione nazionale e noi, come ente autorizzato alle adozioni dal 2000, non possiamo che salutare con soddisfazione questo processo culturale. Anpas, infatti, non ha mai creduto che il numero di adozioni fatte sia indice di capacità particolari e merito di intraprendenza strategica-attenzionale, teme piuttosto che per alcuni enti l'adozione sia un modo per sostenere un obiettivo "aziendale". Per questo condividiamo la formula meno adozioni e maggiore attenzione e assistenza alle coppie», continua Negroni.

«A differenza della gestione populistica di Giovanardi, oggi, con la nomina del nuovo Presidente, stiamo assistendo ad un cambiamento sul quale è presto per esprimere considerazioni. Seppur con fatica, crediamo che la Presidente Della Monica stia operando per dare un rinnovamento organizzativo alla funzione della Commissione Adozioni. Sembra che la Presidente abbia anche iniziato a svolgere quella che per noi è una auspicata verifica sugli Enti autorizzati. Facciamo quindi appello a moderare i toni ed a impiegare le propri energie nel confronto costruttivo fra enti e nel continuare a sollecitare la CAI a una veloce ripresa del dialogo con gli Enti.».

Adozione

 

 

 

 

 

Leggi anche Adozioni Internazionali: è emergenza
0
0
0
s2sdefault
  1. Twitter
  2. Facebook
  3. Instagram

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.