Protezione civile: la benemerenza a Moni a Mucciarelli

Protezione civile: la benemerenza a Moni a Mucciarelli

Verranno conferite il 21 marzo, con una cerimonia presso l’Auditorium “De Cicco” della sede del Dipartimento di Protezione civile, le Benemerenze ad Alessandro Moni e Marco Mucciarelli 

La cittadinanza onoraria a Franco Gabrielli e Monteforato 14

Sandro Moni è stato responsabile operativo della Protezione Civile Anpas nazionale (per la quale ha coordinato le principali emergenze di protezione civile a partire dal terremoto dell’Irpinia), Consigliere e dirigente del Comitato Regionale Anpas Toscana.

"Se ne va via un pezzo importante di protezione civile e di Anpas" il commento di Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas.

I funerali si terranno alle 10 di martedì 25 aprile presso la chiesa di Santa Maria Ausiliatrice in via Baracchini a Novoli (Firenze). Il concentramento dei volontari (è consigliata la divisa associativa) è fissato alle 9,30 in chiesa. Le associazioni sono invitate a portare il labaro in segno di rispetto e rappresentanza.
Per tutta la giornata di oggi, domenica 23 e domani lunedì 24 le spoglie mortali di Sandro Moni resteranno esposte presso la sede Anpas di via Pio Fedi 46 a Firenze
Per i telegrammi di condoglianze, l'indirizzo è Alessandro Moni, via Morlacchi 20, 50127 Firenze.
Per volontà della famiglia, non fiori ma donazioni di solidarietà al conto corrente del comitato regionale toscano Anpas IBAN: IT 67 C 08425 02804 000031165186 con la causale 'In memoria di Sandro'. La famiglia disporrà delle donazioni destinandole a scopo benefico secondo la sua volontà.


La nota del Dipartimento della Protezione Civile

È con grande tristezza che al Dipartimento della Protezione Civile si è appresa questa mattina la notizia della scomparsa di Sandro Moni, storica figura di Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, del volontariato di protezione civile toscano e nazionale. 

Sandro Moni sarà sempre, per l'intero Servizio Nazionale della Protezione civile e non solo per il mondo del volontariato, un esempio, per la sua passione, il suo impegno in tutte le attività di prevenzione e la sua dedizione negli interventi emergenziali, a partire dal post-terremoto in Irpinia, quando ancora la protezione civile come la conosciamo oggi non esisteva.
Alla sua famiglia vanno le condoglianze del Capo Dipartimento, Fabrizio Curcio, e di tutti coloro che hanno avuto occasione di conoscerlo e lavorare al suo fianco.
Roma, 23 aprile 2017


Il messaggio di Carmine Lizza 

Grazie Alex se oggi siamo quel che siamo è certamente merito Tuo che non hai mollato un attimo la passione per il campo di battaglia. Insieme a Luciano avete avuto il grande pregio di saper trasferire l'enorme patrimonio di esperienze e di buone pratiche a tutti noi. Riposa in pace Alessandro, sii soddisfatto del tuo prezioso passaggio terreno. Il discepolo più discolo


Il messaggio di Luciano Dematteis

Sabato ho perso un amico. Con Sandro abbiamo condiviso gran parte delle emergenze di protezione civile degli ultimi trent'anni. È stato un periodo di grandi cambiamenti , abbiamo dato il nostro contributo sia in Anpas che al Dipartimento di Protezione  Civile , affinché il volontariato andasse ad occupare il posto di grande  prestigio che gli compete. Sandro in particolare è sempre stato un anticipatore di come andasse strutturata la protezione la civile e di come il volontariato dovesse muoversi in questo contesto. Grazie alla sua lungimiranza l'Anpas ha saputo creare volontari formati, attraverso corsi specifici, che hanno portato il nostro movimento a essere il precursore di quella che e' la moderna protezione civile. La sua lucidità ed esperienza hanno fatto scuola anche presso altre realtaà associative che spesso si rivolgevano a lui. Non era un carattere facile, ma era di una bontà senza limiti. La nostra collaborazione, nata fra l'altro a seguito di una revisione del settore di protezione civile abbastanza travagliato, non è stata subito facile, ma superate presto le incomprensioni, abbiamo operato di comune accordo sino al termine dei nostri mandati. Alla fine eravamo diventati grandi amici. I suoi insegnamenti saranno ancora alla base della formazione dei nostri volontari e il Suo nome non verrà mai dimenticato dal movimento Anpas. Grazie Sandro!!


Il messaggio di Lorenzo Colaleo

Grazie Sandro, sei stato per tutti un caro amico ed un maestro di vita. Noi siamo stati sicuramente alunni discoli, ma tu ci hai sempre fatto tribolare per il tuo carattere burbero e caparbio ma pieno di amore verso il prossimo. Con te se ne và non solo un punto di riferimento in Anpas, ma ancor di più un caro amico a cui rivolgersi nei momenti di difficoltà. Grazie per le tue intuizioni e per le tue prese di posizioni anche dure che oggi ci fanno orgogliosamente definire la protezione civile di Anpas un fiore all’occhiello nazionale. Adesso riposa in pace e goditi in una visione più completa quello che tu hai costruito.


0
0
0
s2sdefault

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.