Sestri Ponente per Amatrice: 15 ottobre 2016, una giornata con la Croce Verde

La mostra "Penta, pinta, pin, però" a Sestri Ponente

Sestri Ponente per Amatrice

"Quando un uomo ha grossi problemi, dovrebbe rivolgersi ad un bambino; sono loro, in un modo o nell'altro, a possedere il sogno e la libertà. " Cit. Fëdor Dostoevskij.

Vedere le cose attraverso i loro occhi, con la loro semplicità, ma anche con il loro "Essere senza filtri e barriere" permette ad ognuno di noi di andare oltre. Loro hanno il potere di trasformare il brutto in qualcosa di meno brutto e di farci sorridere vedendo ciò che ci circonda un un modo migliore.  Ci sarebbero mille cose da dirvi, ma il Mago Lapone, con la sua filastrocca Penta Pinta Pin però, meriterebbe giornate intere per raccontare il lavoro che ha fatto, così come tutti i Volontari Anpas e non che hanno aiutato Amatrice a rialzarsi nonostante sia una cosa con i suoi tempi. Vi consiglio di godervi le loro foto, guardandole con semplicità, un po' come se foste ancora bambini. Cuore al centro e Buona Strada a Tutti.

Sestri Ponente per Amatrice

È iniziata così, con le parole di Alice, la giornata organizzata dalla Croce Verde Sestri Ponente per Amatrice. Il progetto di ricostruzione “Amatrice a tempo” e i progetti di recupero di piccole aziende agricole gli obiettivi di destinazione dei contributi raccolti. Due gli ambiti progettuali specifici individuati da Croce Verde Sestri Ponente, Parrocchia San Francesco e Polisportiva Virtus Sestri - promotori e organizzatori, con il patrocinio del Municipio, dell’iniziativa – come destinazione del ricavato dell’iniziativa di solidarietà, in programma Sabato 15 Ottobre in Piazza dei Micone, nella delegazione di Sestri Ponente.

Sestri Ponente per Amatrice

“Amatrice a tempo” è un progetto, promosso da Anpas, di creazione strutture temporanee per collocare le attività commerciali del centro storico di Amatrice e di strutture polifunzionali dove potersi incontrare e informare e dove poter condividere momenti di socialità. Il secondo ambito progettuale, cui verranno destinati i fondi raccolti, è invece gestito da Caritas ed è relativo al rilancio e alla ricostruzione di piccole aziende agricole, tipicamente a carattere famigliare; tali aziende costituiscono una significativa ed indispensabile struttura portante dell’economia di quelle zone, altrimenti destinata a scomparire.

Mantenerle in vita diventa quindi un’azione irrinunciabile per evitare una diaspora degli abitanti. Vista l’importanza di questi obiettivi, il Comitato Organizzatore ha ideato un ricco e diversificato carnet di appuntamenti, per far trascorrere alle persone (auspicabilmente numerose) alcune piacevoli ore.

Un torneo di Burraco, con arbitri federali, mentre dalle 15 le atlete e gli animatori della Virtus Sestri e gli educatori della Parrocchia San Francesco, con il supporto del gruppo giovani della Croce Verde, hanno proposto ai bambini presenti dei giochi, con merenda finale offerta a tutti i piccoli e giovani partecipanti. A conclusione i bambini hanno fatto un disegno o uno scritto che sarà consegnato direttamente ai loro coetanei di Amatrice e dei paesi colpiti dal sisma. Legata a questa iniziativa.

Mentre i volontari degli enti organizzatori hanno preparato la cena (a base di pasta all’amatriciana e alla gricia), è salito sul palco lo chef Ivano Ricchebono

L’unità Cinofila della Protezione Civile, con i cani addestrati, ha dato una dimostrazione pratica della grande utilità degli animali nella ricerca di persone rimaste sepolte tra le macerie.

L'album fotografico della giornata https://www.flickr.com/photos/anpas/albums/72157671808706803

0
0
0
s2sdefault
  1. Twitter
  2. Facebook
  3. Instagram

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.