“Un anno di ANPAS”

È stato presentato a Bologna, nel corso del 14°Meeting Nazionale della Solidarietà, il Bilancio Sociale 2012 dell’Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze), una delle organizzazioni di volontariato più grandi d'Italia con 872 pubbliche assistenze (associazioni di volontariato), che oggi conta quasi novantamila volontari attivi e quattrocentomila soci in tutte le regioni d'Italia. 
«Il 2012 è stato un anno particolare» ha dichiarato Fasto Casini, presidente nazionale dell’Anpas, « Il volontariato è stato pressato da chi tende a strozzarlo, senza la consapevolezza che l’impegno volontario dei cittadini è il primo dei beni comuni da proteggere. Nonostante questo Anpas c’è. È rimasta un punto di riferimento per lo sviluppo di nuove forme di volontariato di protezione civile. Ma è anche stata fonte di solidità e resilienza di tante comunità».


Nel bilancio sociale 2012 sono rendicontati i vari settori di attività dell’Anpas: progettazione sociale, protezione civile, adozioni e cooperazione internazionale, politiche comunitarie ed euro mediterranee. 
Grazie alla partecipazione di Anpas al bando 2011, 944 giovani hanno svolto il servizio civile; di questi, il 70% è al di sotto dei 25 anni. Grazie anche alle numerose attività di formazione, tutti i progetti sono stati un successo: Anpas ha superato ben 28 attività di verifica dell’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile.

Il cuore dell’associazione si confermano le attività di protezione civile: nel 2012 stati coinvolti oltre 254 volontari nell’emergenza neve e 3508 per l’emergenza sismica in Emilia, Veneto e Lombardia, durante 5 mesi di intervento. In Emilia, sono stati allestiti due campi di accoglienza, dove alloggiavano 1157 residenti, preparati oltre duemila pasti al giorno, forniti servizi di assistenza e di svago come pet terapy, clown terapy, le partite della nazionale ai mondiali e a biliardino.
Non solo interventi di emergenza: nel 2012 Anpas ha organizzato numerose attività di formazione: 189 volontari sono stati formati nei Corsi di Formazione Rischio Sismico tenuti a Roma, e 26 tramite i Corsi di formazione delle segreterie di campo. Sono stati organizzati campi scuola a cui hanno partecipato circa 400 bambini.


Nel 2012 Anpas si è impegnata con successo anche in attività di adozione e cooperazione internazionale, portando a termine 25 procedure di adozione internazionale e organizzando corsi di formazione per quindici coppie. E’ intervenuta con attività di cooperazione internazionale in 3 Paesi, attraverso 6 progetti di cui hanno usufruito oltre 2400 beneficiari, occupandosi di diritti per l’infanzia, scolarizzazione, violenza sulle donne.


Sul versante della progettazione sociale, nel 2012 Anpas ha presentato 5 progetti, tra i quali “REN- Esperienza in rete”, per il potenziamento delle reti Anpas nel Mezzogiorno, e “Suoni e Sogni”, progetto per la condivisione di spazi per la crescita musicale dei giovani. 
Infine, nei primi mesi del 2012, nell’ambito dei programmi di finanziamento europeo sono stati presentati tre progetti, e i volontari hanno partecipato ad occasioni di formazione e scambio con volontari europei, come ad esempio il “Sami Contest”, svoltosi a Riga nel luglio 2012.


Sfoglia il Bilancio sociale 2012 - issu

 

 

 

 

 

 

Social Report 2012

 


 

 

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.