Comunicati stampa

5 dicembre 2019. In occasione della giornata internazionale del volontariato che si celebra, ogni anno, il 5 dicembre, Anpas rilancia il valore e l'importanza del volontariato

Giornata del volontariato

Secondo Fabrizio Pregliasco è “Secondo Fabrizio Pregliasco è “anche quest'anno importante come ogni anno rilanciare l’importanza del volontariato, in tutti gli ambiti. Ancora più importante è, come Anpas, sottolineare il volontariato strutturato storico che ogni giorno garantisce servizi così come anche nelle emergenze. Anche alla luce delle tante riforme che si stanno avvicendando nel nostro paese, è necessario rilanciare l’importanza di questo capitale sociale che va garantito e di cui si deve parlare sempre”.

L'evento 

RICOSTRUIRE UNA COMUNITÀ SOLIDALE: IL RUOLO DEL VOLONTARIATO NEL TERZO SETTORE
Giovedì 5 dicembre 2019 - Giornata Internazionale del Volontariato

Aula Magna Facoltà di Architettura Università Roma Tre - Testaccio Piazza Orazio Giustiniani 4/a

Ore 9:30 registrazione dei partecipanti
Ore 10:00 interventi di apertura:
 Claudia Fiaschi – portavoce Forum Terzo Settore
 Don Marco Pagniello – Resp. Politiche Sociali e Promozione Umana - Caritas Italiana
 Stefano Tabò – presidente CSVnet
Ore 11:00
 Giuseppe Conte – Presidente del Consiglio dei Ministri
 Francesco Profumo – Presidente ACRI
Ore 12:00 Tavola rotonda
I volontari discutono con:
 Luca Gori – Università S.Anna Pisa
 Don Armando Zappolini
 Andrea Volterrani – Università Tor Vergata Roma
Ore 13
Nunzia Catalfo – Ministra del Lavoro e delle Politiche Sociali
Ore 13:30
Intervento di saluto di Giuseppe Guzzetti
Ore 14:00
Conclusione dei Lavori - Buffet

0
0
0
s2sdefault

Prevenzione e assistenza per gli automobilisti: un percorso condiviso Anpas e Polizia di Stato

Roma 18 luglio 2019 - È stato presentato oggi, al Viminale a Roma, il piano viabilità Italia per l'esodo estivo 2019: una serie di attività di informazioni sull'esodo estivo e sulla prevenzione degli incidenti. All'interno della conferenza stampa è stata anche annunciata la collaborazione tra Anpas e Polizia di Stato che si realizzerà già a partire da questa estate con momenti di collaborazione e di formazione che inizieranno con l'assistenza su autostrada a fianco delle istituzioni che proseguirà con il progetto Buona Strada.
“É determinante ridurre gli incidenti autostradali” ha dichiarato Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas. “Sarà fondamentale creare attenzione nella comunità con la formazione sia nella comunità che ai nostri autisti”

 

La campagna di Anpas al fianco degli automobilisti: un progetto con Polizia stradale

Come di consueto, si raccomanda a tutti gli automobilisti di intraprendere il viaggio con un veicolo efficiente e completo nelle dotazioni di sicurezza, in condizioni fisiche ottimali e ben informati sulle condizioni delle strade, del traffico e del meteo. Attenzione alla concentrazione alla guida e alla prudenza, nonché alla tutela di sè e dei passeggeri con l'uso delle cinture di sicurezza dei posti anteriori e posteriori.
Notizie sempre aggiornate sul traffico sono disponibili tramite i canali del C.C.I.S.S. (numero gratuito 1518, siti web www.cciss.it e mobile.cciss.it, applicazione iCCISS per I-phone, canale Twitter del CCISS), le trasmissioni di Isoradio, i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai e sul Televideo R.A.I.


Per informarsi sullo stato del traffico sulla rete stradale di competenza Anas è possibile, inoltre, utilizzare l'applicazione “VAI” (Viabilità Anas Integrata) visitabile sul sito www.stradeanas.it e disponibile anche per Smartphone. Gli utenti hanno a disposizione anche il numero unico 800.841.148.
Altre informazioni sulla rete autostradale in concessione con numeri e contatti utili sono disponibili sul sito www.aiscat.it, sui siti delle singole Società Concessionarie autostradali.

0
0
0
s2sdefault

Nave Sea-Watch, Anpas: soccorrere e difendere sempre la dignità umana

29 giugno 2019. In seguito alla vicenda delle persone soccorse dalla nave Sea-Watch nel porto di Lampedusa, Anpas ribadisce la vicinanza e il supporto alle persone in condizioni di vulnerabilità e bisognose di soccorso.

Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas: “La vita è il valore per eccellenza, non vi è confine che possa dare un ordine di salvaguardia di una vita rispetto all’altra. La vita è il nostro impegno da sempre, oggi più che mai lo ribadiamo. La vita prima!”
Il primo articolo dello statuto Anpas recita “È scopo e missione istituzionale di ANPAS la costruzione di una società più giusta e solidale fondata sul riconoscimento e la tutela dei diritti inviolabili della persona attraverso l’adempimento dei corrispettivi doveri di solidarietà, quale base della convivenza umana.
ANPAS partecipa agli obiettivi universali della pace, dell’educazione, del contrasto alla povertà, della sicurezza alimentare, del diritto alla salute, della protezione e tutela dell’ecosistema, della cooperazione tra i popoli, di modelli di consumo responsabili”

Statuto Anpas

0
0
0
s2sdefault

Anpas: "soddisfatti per la decisione della Corte UE che ha accolto le nostre tesi frutto di un lavoro congiunto. Necessario consolidare ulteriormente questi risultati affinché vengano attuati a livello nazionale"

5 luglio 2019 - La Corte di Giustizia Europea ha stabilito che i servizi di trasporto in ambulanza dove esistono rischi potenziali, per la salute del paziente, possono essere affidati con convenzione diretta e senza gara pubblica alle pubblica alle associazioni di volontariato.

Una pronuncia che segue la richiesta del TAR di Venezia per l’interpretazione delle normi dopo i due ricorsi sulle delibere dell’ULSS5 che vedevano coinvolta la pubblica assistenze Anpas Croce Verde di Adria. La sezione terza del TAR Veneto, nel 2018, aveva sospeso il giudizio sui ricordi per chiedere l’esame della Corte UE la quale, si legge nell’ordinanza del 20 giugno resa nota ieri, “la presenza del personale qualificato a bordo di un’ambulanza non è di per sé sufficiente a dimostrare l’esistenza di un servizio di ambulanza” d’emergenza, e non permette “automaticamente l’escluszione” dall’applicazione del procedimento di “gara pubblica” per aggiudicarsi il servizio.

Il presidente Anpas Fabrizio Pregliasco «l’ennesimo tassello di un lavoro congiunto che Anpas ha intrapreso a fianco delle pubbliche assistenze è arrivata questa ulteriore conferma che non si va a gara quando i servizi sono a rischio potenziale. Sarà necessario consolidare ulteriormente questi risultati affinché vengano attuati a livello nazionale» 

Il commento del presidente della Croce Verde Adria Antonio Sturaro «Siamo soddisfatti della decisione della Corte di Giustizia UE che ha accolto le nostre tesi, affermando, al punto 27, che “L’emergenza può nondimeno essere dimostrata, quantomeno potenzialmente, quando occorra trasportare un paziente per il quale esiste un rischio di peggioramento dello stato di salute durante il trasporto”, il che vale per tutti i trasporti effettuati dalla nostra associazione, che quindi dovranno continuare ad essere affidati al volontariato e non messi a gara».


La sentenza Falk

La sentenza Puglia

La sentenza Piemonte

La sentenza Liguria

Stop alle gare d'appalto sul trasporto sanitario

0
0
0
s2sdefault

La nuova circolare del MIT sull'esenzione pedaggio autostradale: la nota di Anpas

4 giugno 2019 - In seguito alla circolare inviata dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti rivolta alle concessionarie autostradali, per chiarire l’ambito di applicazione dell’esenzione dal pedaggio dei mezzi di soccorso di cui all’art. 373 comma 2 lett. c del Regolamento di attuazione del codice della strada, Anpas pur apprezzando lo sforzo compiuto in questo frangente, auspica un ulteriore passo avanti all'interno delle discussioni che ci saranno in Commissione a partire dal 17 giugno con la Riforma del codice della strada. 

Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas: “Anpas auspica, all’interno delle discussioni della Riforma del codice della strada, una soluzione che accolga le istanze di chi da oltre 118 anni si occupa della salute della cittadinanza, e procederà ad un interpello per avere un chiarimento riguardo ad alcuni termini utilizzati che, nell'atto pratico, potrebbero creare problematiche tra le organizzazioni e le concessionarie.
Tutto questo lo chiediamo affinché i nostri volontari e le nostre associazioni possano continuare ad assicurare la salute della cittadinanza”.

Tags:
0
0
0
s2sdefault

Pagina 1 di 40

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.