Chiusura dei porti/Aquarius, Anpas: soccorrere e difendere prima di tutto la dignità umana

18 giugno 2018. Il Consiglio nazionale Anpas, riunitosi a Firenze il 16 giugno, si è confrontato in seguito al blocco, dal 10 giugno, della nave Aquarius della ong Sos Méditerranée e di Medici senza frontiere a 35 miglia dalle coste italiane e a 27 miglia da Malta con 629 persone a bordo e il rifiuto del governo italiano di assegnare un porto di sbarco alla nave.

Anpas ribadisce, con le parole del primo articolo dello statuto Anpas, la vicinanza e il supporto alle persone in condizioni di vulnerabilità e bisognose di soccorso.
“È scopo e missione istituzionale di ANPAS la costruzione di una società più giusta e solidale fondata sul riconoscimento e la tutela dei diritti inviolabili della persona attraverso l’adempimento dei corrispettivi doveri di solidarietà, quale base della convivenza umana.
ANPAS partecipa agli obiettivi universali della pace, dell’educazione, del contrasto alla povertà, della sicurezza alimentare, del diritto alla salute, della protezione e tutela dell’ecosistema, della cooperazione tra i popoli, di modelli di consumo responsabili”

Statuto Anpas

0
0
0
s2sdefault

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.