Chiusura Agenzia del Terzo Settore: la protesta di Anpas

Firenze, 2 febbraio 2012. Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze) esprime la propria contrarietà alla chiusura dell’Agenzia del Terzo Settore, annunciata sabato 28 gennaio dalla Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero, associandosi alla protesta del Forum del Terzo Settore e delle altre organizzazioni.

Il metodo utilizzato dal Ministro Fornero non rispetta il contributo del volontariato nella tutela dei beni comuni e dei diritti fondamentali dei cittadini. La cancellazione dell’Agenzia del Terzo Settore, che negli anni ha rappresentato un punto di riferimento per lo sviluppo e la trasparenza del Terzo Settore italiano, rischia di indebolire la società civile e la possibilità dei suoi Organismi di rappresentanza di incidere sulle scelte del Paese.

In un momento di crisi come quello che sta investendo gran parte dell’Europa, nel quale il Governo è chiamato a fare delle scelti difficili che colpiscono direttamente la vita di uomini e donne, il ruolo dei soggetti intermedi tra Stato e mercato è fondamentale. Il volontariato, attraverso la sua presenza quotidiana nei territori a contatto con tutte le aree di disagio, oltre a rispondere ai bisogni dei cittadini, contribuisce infatti alla coesione sociale e all’educazione civile del nostro Paese.


fornero

 

 

 

 

Il Ministro Fornero alla Giornata del Volontariato, 5 dicembre 2011 (archivio Anpas)


Cos'è l'Agenzia del Terzo Settore (vedi sito)

Un ente di emanazione governativa di diritto pubblico preposta ad esercitare poteri di indirizzo, promozione e vigilanza nel contesto in cui agiscono le organizzazioni non lucrative di utilità sociale,  i soggetti del terzo settore e gli enti non commerciali. Ha sede a Milano in via Rovello n. 6. 
L’Agenzia opera sotto la vigilanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 settembre 2000 (con cui si è dato seguito alla delega prevista dall’art. 3 della Legge n. 662 del 23 dicembre 1996), è stata istituita l’Agenzia per le organizzazioni non lucrative di utilità sociale (poi denominata Agenzia per il terzo settore).
Successivamente è stato emanato il DPCM n. 329 del 21 marzo 2001 – Norme regolamentari dell’Agenzia – che indica le attribuzioni, i poteri e quanto relativo al funzionamento dell’ente.
In data 8 marzo 2002 ha preso avvio l’attività istituzionale dell’ente.

AGENZIA PER IL TERZO SETTORE è la nuova denominazione dell’Agenzia per le Onlus.
Il Dpcm n. 51 del 26 gennaio 2011 - intervenuto a modificare il Dpcm n. 329/01 - ha modificato la precedente denominazione, ha introdotto alcune attribuzioni e poteri in aggiunta agli esistenti e apportato anche alcuni mutamenti nelle parti che riguardano l’organizzazione e il funzionamento.
Si è così attuata una più adeguata correlazione tra la denominazione e l’area di influenza dell’istituzione.
A decorrere dall’11 maggio 2011, data di entrata in vigore del Dpcm 51/2011, tutto quanto era stato riferito all’Agenzia per le Onlus è divenuto competenza dell’ AGENZIA PER IL TERZO SETTORE.

0
0
0
s2sdefault

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.