L'inaugurazione del campo da Rugby di Centi Colella e del comitato regionale Anpas Abruzzo

 

Meta! L'inaugurazione del comitato Anpas Abruzzo e del campo under 12 de L'Aquila Rugby

Tutte le immagini, dalla costruzione del campo all'inaugurazione, nella fotogallery 

L'Aquila 22 dicembre: un nuovo campo per i bambini de L'Aquila Rugby e una nuova sede per Anpas Abruzzo

È stato inaugurato oggi, domenica 22 dicembre, presso il centro sportivo Centi Colella (L'Aquila) la nuova sede del comitato Regionale Anpas Abruzzo e il campo degli under 12 de L'Aquila rugby realizzato grazie alla raccolta fondi dei volontari dell'Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze. 

Volontari, sportivi e istituzioni insieme per inaugurare un nuovo punto di aggregazione per la formazione di sportivi e cittadini attivi, con la sede della sala operativa di Protezione Civile dei volontari Anpas nelle stanze date in comodato d'uso in via gratuita da L'Aquila. Gli under 12 dell'Aquila Rugby avranno quindi un nuovo campo e, prossimamente, una nuova infermeria e una nuova Club House: quello di Centi Colella  un luogo aperto alla vita sociale della polisportiva. 
Istituzioni, volontariato e sport insieme per L'Aquila. Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas Nazionale, ha sottolineato l'importanza di un legame forte con la città da parte dei tanti volontari intervenuti oggi e provenienti non solo dall'Abruzzo, ma anche dalla Toscana, Lazio, Emilia Romagna, Liguria: “L'inaugurazione di un presidio di protezione civile in un campo sportivo è un segno importante da persone che si sono conosciute in un momento di difficoltà per la città e che oggi si ritrovano per festeggiare una bella storia”.

Importante è stata la partecipazione delle istituzioni cittadine. Un ringraziamento speciale da parte del Sindaco de L'Aquila Massimo Cialente che ha ribadito l'intenzione di trasformare L'Aquila come uno dei maggiori presìdi di volontariato d'Italia. L'assessore Regionale Protezione Civile Gianfranco Giuliante ha dichiarato: “Voi sapete che questo momento per la protezione civile è in un momento della transizione e di ripensamento di quella che è la filiera che deve attivarsi nel caso di emergenza. Anpas ha anticipato quello che diventerà  il modello di protezione civile: perché è un’associazione a livello nazionale che si replica a livello regionale, ed oggi qui in Abruzzo ne stiamo inaugurando la sede. Questo è esattamente il modello di protezione civile che si sta proponendo”. L'Assessore Provinciale politiche sociali Luigi D’Eramo ha dichiarato: “Credo che oggi il mondo dello sport e il mondo del volontariato abbiano scritto una pagina bella del percorso dal post-sisma a oggi. Credo che questo vostro matrimonio tra rugby e volontariato rimarrà sempre presente nel cuore degli aquilani a memoria di uno sforzo che le più belle rappresentanze che questa città riesce a mettere ogni giorno in campo a difesa della propria immagine e della propria credibilità”.

22 dicebre: Meta! L'inaugurazione del comitato Regionale Anpas Abruzzo

Un legame quello tra i volontari Anpas e L'Aquila Rugby nato durante l'intervento in seguito al terremoto del 6 aprile 2009 nello stadio dell'Acquasanta, dove L'Aquila Rugby giocava. Alla base di questa scelta da parte dei volontari Anpas c’è infatti la constatazione dell’importanza strategica dell’alleanza tra Polisportiva, genitori ed atleti non solo per consentire a L’Aquila Rugby di essere tra i vivai più importanti in grado di supportare e formare i migliori atleti a livello nazionale, ma anche e soprattutto per la convinzione che la pratica sportiva consenta di formare dei cittadini responsabili e solidali. Nell'ottobre scorso sono partiti i lavori per sopraelevare il terreno dove sorgerà il nuovo campo sintetico, per il quale la Polisportiva ha scelto di utilizzare le macerie (trattate e sanificate) del terremoto del 2009.

 

Giovanni e Peppe, addetti agli impianti della Polisportiva, assistono al primo scarico delle macerie trattate


28 marzo 2013

 

ooo

 

Si è completata la prima fase delle attività previste dal progetto riguardanti alcuni interventi sul campo principale: ricollocazione del campo nel rispetto delle misure regolamentari, con spostamento verso Sud sia del terreno di gioco che delle fasce di protezione in modo da ricavare uno spazio che consentirà la realizzazione di un nuovo campo regolamentare per l’Under 12 (fase successiva prevista dal progetto generale). L’importo complessivo versato da ANPAS alla Polisportiva de L’Aquila Rugby è di Euro 45.980,00 proveniente dalla raccolta fondi nazionale per emergenza sisma Abruzzo 2009. Ancora da destinare rimangono Euro 154.612,81 euro che saranno impiegati negli interventi successivi previsti dal progetto generale della Polisportiva L’Aquila Rugby a.s.d. di realizzazione di infrastrutture nel complesso sportivo di Centi Coltella.

 

 


 

Dicembre 2012

Il Comitato regionale ANPAS Abruzzo a Centi Coltella L’Aquila

La Polisportiva L’Aquila Rugby ed il Comitato regionale Anpas Abruzzo hanno stipulato (alla fine del 2012) una convenzione per la concessione in comodato gratuito al Comitato regionale di alcuni locali situati presso gli impianti sportivi in località Centi Colella. Una ulteriore conferma del legame e della collaborazione che si è consolidata fra Anpas e l’Aquila Rugby.

Anpas per L'Aquila

            

 

 

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

 

RELAZIONE TECNICA

 

AGGIORNAMENTI

dicembre 2012

28 marzo 2013

31 ottobre 2013

 


 

Il videodoc: Questa è L'Aquila

                        


Il progetto

La raccolta fondi per L'Aquila Rugby


Gli eventi

La Qui La, Firenze 20 marzo 2009

XI Meeting della Solidarietà, L'Aquila 17-19 settembre 2009


Il riconoscimento del Dipartimento di Protezione Civile

Anpas premiata con la medaglia d'oro di conferimento della benemerenza di prima classe


Le foto dell'intervento

                        

 

 

 

 

 

 

 


0
0
0
s2sdefault

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.