"Non possiamo sempre fare grandi cose nella vita, ma possiamo fare piccole cose con grande amore".

Silvia ha appena terminato il servizio Civile nella pubblica assistenza Anpas Croce Bianca di Teramo e questa è la sua storia

22 novembre 2017 - Quest’anno di Servizio Civile è riuscito a regalarmi un bagaglio di esperienze ed emozioni non indifferenti che mi hanno fatta crescere.
Mi sono accorta che non sempre servono grandi gesti nella vita perché anche un sorriso o una carezza possono cambiare la giornata di un anziano, di una persona con disabilità o di un dializzato.

Servizio Civile: la storia di Silvia da Teramo


E questo vale anche per me perché ci sono stati giorni in cui tutto sembrava andare storto, ma poi ecco un semplice sguardo di un paziente mi ha ricordato perché io indossi questa  divisa e perché faccio tutto questo con il cuore.

E se oggi ho questa consapevolezza in più, è anche merito dei miei colleghi che con pazienza hanno affrontato questo percorso insieme a me, lasciandomi ognuno a modo proprio un insegnamento che porterò sempre nel mio bagaglio. È merito loro se ho vissuto questa esperienza serenamente, se sono cresciuta e se ho imparato ad amare le attività svolte quotidianamente tanto che oramai per me non sono più semplici colleghi ma sono una seconda famiglia.

Servizio Civile: la storia di Silvia da Teramo


Proprio come in una vera famiglia con loro ho riso, giocato e scherzato e quando è servito, affrontato anche qualche discussione.
Ci sono stati anche momenti di sconforto in cui è capitato che alcuni asciugassero le mie lacrime, momenti dove pensavo di mollare e di buttare via tutto, ma poi mi sfogavo, mi confrontavo e riflettevo. Penso a come questa sia un’avventura fantastica, penso a come il mio aiuto possa aver portato un piccolissimo momento di serenità a chi ne ha bisogno, e mi rendo conto che per quanto duri possano essere certi momenti, la voglia di stare accanto a chi ne ha bisogno crescerà sempre più forte perché è bello donare qualcosa di sé agli altri, che sia un po' di tempo o di te stessa. Per questo ricomincerei la mia esperienza di Servizio Civile anche domani, per tornare a casa con la consapevolezza di aver aiutato qualcuno nel mio piccolo; una sensazione indescrivibile che mi riempie il cuore di gioia ogni volta che stanca mi addormento con la voglia che arrivi presto l’indomani.
- Silvia Di Romano, volontaria Croce Bianca Teramo.

0
0
0
s2sdefault

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.