Cerca

Cerca
Close this search box.

Anpas nazionale ha inviato un proprio contributo alla consultazione pubblica dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) sulle “Linee guida per l’affidamento di servizi a enti del terzo settore e alle cooperative sociali”. Un tema centrale per le pubbliche assistenze che svolgono molti servizi nelle proprie comunità locali di riferimento per conto della Pubblica Amministrazione.

Il corteo del #meetanpas

Nel suo documento Anpas nazionale ha voluto rimarcare la specificità dell’affidamento di servizi sanitari e sociali alle Organizzazioni di Volontariato, anche alla luce della sentenza della Corte di Giustizia Europea dell’11 dicembre 2014 (113/2013 “Spezzino”) e di quelle del TAR Piemonte (1082/2015) e del Consiglio di Stato (3208/2015), che recepiscono la prima.

Il documento – che è stato redatto dopo aver consultato il Consiglio nazionale Anpas ed i Comitati Regionali – ha rimarcato come il Volontariato costituisca diretta attuazione del principio di solidarietà sociale della Costituzione italiana (artt. 2, 3, 32. 38) e di quello di sussidiarietà (art. 118). Con l’obiettivo di sottolineare il ruolo del volontariato sia nell’emergenza che nel trasporto ordinario, è stata ribadita la peculiarità del volontariato (L. 266/91) rispetto ad altre organizzazioni senza fini di lucro.

Per rafforzare le istanze di Anpas, anche i Comitati Regionali Anpas Toscana ed Anpas Lazio hanno inviato all’ANAC un proprio contributo, contenente con quello di Anpas nazionale e con riferimenti alle specifiche situazioni locali.

Tutti contributi pervenuti all’ANAC saranno pubblicati sul Portale dell’Autorità.

Il contributo Anpas Nazionale

Il contributo Anpas Toscana

Il contributo Anpas Lazio

Torna in alto