Cerca

Cerca
Close this search box.

Da anni Anpas Sicilia chiede chiarezza sulle modalità con le quali vengono rilasciati gli attestati alle strutture di volontariato con denunce e richieste di chiarezza alla regione siciliana.

I dirigenti regionali sono stati auditi in commissione sanità proprio perché per Anpas Sicilia era importante ci fossero delle regole chiare e trasparenti, valide per tutti.

“Per questi motivi Anpas Sicilia si è dotata da tempo di un centro di formazione regionale che controlla e comunica ogni corsa attivato alle centrali operativi di riferimento a cui chiediamo la valutazione pedissequa del livello di formazione dei nostri volontari e volontarie”, dichiara Lorenzo Colaleo, presidente di Anpas Sicilia. “Il fermo di questa mattina per attestati falsi ai soccorritori non fa onore a nessuno e mette in cattiva luce il mondo del volontariato che, invece, al contrario, è fatto di uomini e donne che si impegnano ogni giorno, si formano di continuo, fanno sacrifici e rinunce pur di mettersi al servizio della propria collettività.”

Anpas Sicilia prende, ancora una volta, le distanze da un certo modo di effettuare formazione in Sicilia e chiede nuovamente che gli Uffici competenti facciano luce su quanto successo e provvedano alla cancellazione definitiva dagli albi del volontariato di queste pseudo associazioni.

Torna in alto