Cerca

Cerca
Close this search box.

Conferenza Internazionale Protezione Civile, Anpas in Ungheria con un paper sulla psicologia dell’emergenza

15 novembre 2019 – La Croce Rossa Ungherese nel quadro del progetto europeo IRONORE2019 (https://www.ironore.eu/) ha lanciato una Conferenza Internazionale con l’obiettivo di radunare ricercatori, studiosi, operatori di settore, volontari provenienti da vari paesi del mondo in un convegno dedicato allo scambio dei risultati di ricerca presentati dai partecipanti su diversi temi correlati alle attività di risposta in situazioni di emergenza (settore: protezione civile, topics: es. coordinamento e cooperazione durante le operazioni, procedure di ricovero durante i disastri, supporto psicologico, ricostruzione, ecc).

Protezione civile: Anpas in Ungheria alla Conferenza Internazionale Protezione Civile

I partecipanti hanno dovuto quindi presentare un abstract e un full paper. Anpas è rappresentata da Simona Ius, autrice di un paper sul topic “Psychosocial Support” dal titolo: “THE Anpas MODEL OF PSYCHOLOGICAL SUPPORT IN EMERGENCY

Il paper tratta dell’attività di supporto psicologia dell’emergenza di Anpas adottato durante le emergenze ed evidenzia le peculiarità del servizio in termini di capacità di accoglienza, tipologia di servizi erogati, bisogni da soddisfare, relazioni con i servizi territoriali, salute mentale, ecc.

Protezione civile: Anpas in Ungheria alla Conferenza Internazionale Protezione Civile

Al centro della narrazione il ruolo del volontario: competenze, continuità del servizio, approccio metodologico utilizzato verso l’utente e accolto nei campi di protezione civile a seguito di un disastro.

L’obiettivo generale del documento è fornire una panoramica sul percorso fatto da Anpas in questo specifico settore di intervento, fornendo le specifiche necessarie su quanto sia necessario proteggere il benessere psicologico elle popolazioni accolte in campi temporanei di emergenza. Anpas, in particolare, ha partecipato alla sessione su “resilienza di comunità e supporto psicosociale”. dove ha presentato il suo peculiare modello di psicologia nei campi di emergenza oltre le 72 ore. “È stato un proficuo incontro tra professionalità simili in contesti geografici e sociali diversi, mettiamo in comune buone pratiche e ricerche anche per future collaborazioni scientifiche” ha commentato Simona Ius

Secondo Fabrizio Pregliasco si tratta di “un riconoscimento per tutto il movimento Anpas della capacità e competenza in un ruolo chiave, per tutta la comunità, come la protezione civile”

 Protezione civile: Anpas in Ungheria alla Conferenza Internazionale Protezione Civile

Torna in alto