Cerca

Cerca
Close this search box.

La Prefettura di Firenze il 9 luglio scorso ha approvato le modifiche allo Statuto nazionale, adotatte dal 51° Congresso nazionale (Roma, 2/4 dicembre 2011). Il nuovo statuto quindi è entrato finalmente in vigore.

 

Queste le principali novità introdotte:

– una ridefinizione degli scopi di Anpas (art. 3) per rispondere ad una richiesta del Dipartimento Protezione Civile;

–  l’aumento della durata mandato degli Organismi nazionali e Regionali da tre a quattro anni;

–  la possibilità per le associazioni non italiane che abbiano comunque i requisiti previsti dallo Statuto di aderire ad Anpas;

–  l’introduzione di una nuova forma di adesione “Le Affiliate” per le organizzazioni che non hanno i requisiti per aderire, che svolgono attività senza scopo di lucro soggettivo. Con questa modifica si vuole stabilire un rapporto di Anpas con le altre Organizzazioni del Terzo Settore, in particolare quelle promosse dalle pubbliche assistenze. Sarà compito del Regolamento Generale la definizione delle modalità di adesione e le forme di consultazione con Anpas.

– La possibilità dei Comitati Regionali di prevedere la rappresentanza, nei Consigli regionali, di rappresentanti degli organismi provinciali o zonali Anpas.

 

La Direzione ed il Consiglio nazionale Anpas avvieranno a breve il lavoro per la revisione del Regolamento Generale, che dovrà essere approvato dal Consiglio nazionale, per l’applicazione di alcune delle novità introdotte dalle modifiche statutarie (in particolare per la disciplina della nuova figura delle affiliate) e per sviluppare alcuni temi segnalati dalla Conferenza di Organizzazione di Firenze (Firenze, 11/13 marzo 2011).

 

I Comitati Regionali Anpas (art. 38 statuto) dovranno “adeguare gli statuti alle modifiche statutarie nazionali entro un anno dalla loro approvazione amministrativa”.

 

 

STATUTO NAZIONALE Anpas

 

REGOLAMENTO GENERALE Anpas



Torna in alto