Crisi umanitaria in Bosnia. Anpas: situazione inaccettabile

Crisi umanitaria in Bosnia. Anpas: situazione inaccettabile

6 febbraio 2021 - È sempre più grave e inaccettabile la situazione delle persone rimaste bloccate al confine tra Bosnia e Croazia.

Una crisi umanitaria per la quale Anpas, nel solco della storia di assistenza e della difesa dei diritti umani in Italia e nel resto del mondo, fa un appello all'intera comunità internazionale affinché si ponga subito fine con tutti i mezzi possibili alla sofferenza di queste persone.

"Il rispetto della dignità di ogni essere umano non può venire mai meno", dichiara Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas. "È inaccettabile la condizione dei profughi sulla via dell’Europa, per la rotta Balcanica. Come Anpas invitiamo l’Europa e gli Stati interessati a intervenire con forza e con una strategia comune. Come per la pandemia, l’assenza di una visione comune ci rende più deboli ed amplifica le fragilità di chi soffre".

0
0
0
s2sdefault
  1. Twitter
  2. Facebook
  3. Instagram

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.