Coronavirus e Adozioni: messaggio della CAI e di ANPAS

1 aprile 2020 -

La Cai sta seguendo attentamente l’iter adottivo delle coppie che si sono trovate all'estero durante l’insorgere dell’emergenza pandemica da Covid 19.

In particolare in seguito agli ultimi aggiornamenti è emerso che le coppie fuori dall'Italia erano 46.

Di queste 7 hanno fatto rientro nei giorni scorsi con i loro bambini mentre una coppia è rientrata avendo interrotto il percorso adottivo.

Per altre sette coppie è già programmato il rientro nei prossimi giorni e settimane.

Tutte sono attentamente e costantemente seguite dagli enti autorizzati, dal Ministero degli Esteri e non ultimi dalla Cai e dal Ministero della Famiglia in piena collaborazione e sinergia.

Nel rispetto della legalità si è cercato di superare eventuali intoppi burocratici nel preminente interesse dei minori e della salute di ciascuno e di mettere in campo tutte le risorse disponibili.

La Cai mantiene contatti con tutte le autorità centrali pur nella difficoltà determinata dallo stato di emergenza dichiarato da numerosi Paesi e dalla chiusura di uffici pubblici e tribunali esteri, che non sempre sono in grado di lavorare da remoto come invece avviene in Italia.

Ringrazio tutti coloro che stanno partecipando a questo sforzo collettivo, ivi compresi i nostri funzionari, che pur lavorando da remoto, sono disponibili quotidianamente senza alcuna distinzione tra giorni lavorativi e festivi, nella consapevolezza della posta in gioco.

Nessuno sarà lasciato solo.

Laura Laera, Vicepresidente della Commissione Adozioni Internazionali

 

Grazie alla collaborazione di tutti gli Enti autorizzati con le istituzioni preposte è stato possibile monitorare la situazione delle coppie nei paesi d’origine dei propri figli e, grazie all’intervento del Ministero degli Esteri e della CAI, è stato possibile facilitare, quando la procedura lo consente, il rientro della famiglia. Fortunatamente nessuna delle coppie ANPAS sono rimaste bloccate all’estero perché, anche se con dispiacere, siamo stati costretti a rinviare il loro viaggio finché la situazione non ci consenta di farli partire in sicurezza

Luigi Negroni, Responsabile Adozioni internazionali ANPAS

 

Il sito della Commissione

0
0
0
s2sdefault

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.