Anch'io sono la protezione civile: i #CampiScuolaAnpas 2019

Cinquantasei #CampiScuolaAnpas, 1450 ragazzi (di età compresa tra i 10 e i 16 anni) che dal 16 giugno parteciperanno ai campi scuola di protezione civile Anpas. 

Anch'io sono la protezione civile

Anche quest'anno, il dodicesimo consecutivo, le pubbliche assistenze Anpas hanno preso parte al progetto “Campi scuola - Anch’io sono la Protezione Civile”, promosso dal Dipartimento della Protezione Civile e nato con l’obiettivo di diffondere la cultura di protezione civile tra le nuove generazioni. Dal 1 giugno  saranno 56 i campi scuola delle pubbliche assistenze Anpas che ospiteranno ragazzi dai 10 ai 16 anni per fare un vero e proprio viaggio all’interno del mondo del volontariato di protezione civile, a contatto con più di mille volontari Anpas.

 

Una opportunità, quella dei campi scuola in una pubblica assistenza Anpas, che dal 2008 al 2018 ha ospitato più di ottomila ragazzi in 350 campi scuola.
«Anche quest’anno un gran numero di giovani potranno assaggiare cosa significa veramente Protezione Civile», ha dichiarato Fabrizio Pregliasco, Presidente Anpas. «Innanzitutto un coinvolgimento personale e una conoscenza della macchina organizzativa della protezione civile e di Anpas, ma anche, ed è importantissimo, divertirsi e giocare. Così stiamo cercando di implementare il nostro capitale sociale, nuovi volontari che speriamo in futuro vogliano unirsi a noi per essere cittadini attivi e come si dice oggi resilienti, capaci quindi di reagire ai guai che il nostro Paese temiamo ci possa dare anche in futuro come purtroppo a fatto anche nel recente passato»

Val d'arbia

I numeri. Tre le aree tematiche che saranno oggetto dell'esperienza dei ragazzi: antincendio boschivo, sistema nazionale della protezione civile, piani di protezione civile.  Saranno in tutto 371 i giorni di campo scuola. 373 le ore di formazione sul Servizio nazionale della Protezione Civile, 328 ore di formazione sui piani di emergenza, 331 ore di formazione sul rischio incendi boschivi.

«Continuiamo a coltivare i volontari della protezione civile di domani, ma soprattutto i cittadini che si prenderanno cura delle nostre comunità, dei nostri territori e dei beni comuni del futuro», dice Carmine Lizza, geologo e responsabile nazionale Anpas di Protezione Civile. «I campi scuola rientrano appieno nel piano strategico di sviluppo del settore protezione civile ed in particolare in quello della formazione e prevenzione. Questi ragazzi», conclude Lizza «hanno la fortuna di poter costruire il loro percorso di cittadinanza attiva e di responsabilità: in bocca al lupo a tutti loro e speriamo di ritrovarli nelle nostre pubbliche assistenze anche dopo questa esperienza come già in tanti hanno fatto».

Le città dei campi scuola Anpas 2019. Avezzano Civitella Roveto, Magliano De' Marsi, Altino, Morro D'Oro, Pineto, Valle Castellana, Palazzo San Gervasio, Acri, Frigento, Mirabella Eclano, Scampitella, Solofra, Castelpoto, Bellona, Amalfi, Caggiano, Corbara, Pagani, Siano, Borgo Val Di Taro, Castelnuovo Di Porto, Roma, Genova, Cupramontana, Montemarciano, Castellana Grotte, Molfetta, Valenzano Trinitapoli, San Pancrazio Salentino, Troia, Oristano, San Giovanni Gemini, Paternò, Agira, Cerami, Enna, Barcellona Pozzo Di Gotto, Messina, Saponara, Prizzi, Noto, Marsala, Scandicci, Cecina, Stazzema, Pisa, Lamporecchio, Chianciano Terme, Colle Di Val D'Elsa, Monteroni D'Arbia, Sovicille, Bolzano

 

 

0
0
0
s2sdefault

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.