Cerca

Cerca
Close this search box.

19 maggio, 2013 – Mirandola ringrazia volontari e donatori che hanno fornito un aiuto eccezionale durante i giorni dell’emergenza e tutti coloro che hanno contribuito a dare il via alla delicata fase della ricostruzione. Con gratitudine è la frase che ha sugellato le lettere algli innumerevoli volontari e donatori che hanno sostenuto mirandola, firmata dal sindaco di Mirandola Maino Benatti. Contiene ed esprime un sentimento energico, caldo, radicato. 

“Non ci si libera di noi tanto facilmente” ha detto Fausto Casini, presidente Anpas, rivolgendosi al Sindaco di Mirandola Maino Benatti. “Quello che nasce tra i volontari che vengono in una collettività e la collettività che li accoglie, pur sotto il terremoto, è una relazione. Se voi andate a vedere i nomi delle città da cui provengono, vedete il terremoto dell’Irpinia, dell’alluvione di Genova… L’incontro che nasce tra i popoli si accelerano le vicinanze, le contaminazioni. Anche i cittadini dell’Aquila non si sono liberati di noi. Noi volontari amiamo dire una cosa diciamo che servono volontari e non volenterosi, volontari organizzati, coordinati. Noi, con Mirandola che ha investito sulla scuola, vogliamo portare la cultura della prevenzione e con Mirandola vogliamo costruire modelli di prevenzione, andare nelle scuole con i ragazzi. La pace non è assenza di guerra, è il piacere di stare al mondo quando la guerra non c’è. E dobbiamo ricostruirla con i sorrisi e con lo stare insieme!”.

Con Gratitudine

 

Tutta la fotogallery

  
   

 

 


 

 

 

 

 

 

Torna in alto