Legge 124 , pubblicazione elenco erogazioni pubbliche ricevute

Trasparenza contributi pubblici ricevuti nel 2019: adempimenti per le Organizzazioni di volontariato entro il 30 giugno 2020

L’art.35 del Decreto Crescita (Decreto Legge 34/2019) ha riformulato i comma 125-129 dell’art.1 della Legge 124/2017 in merito alla pubblicazione dell’elenco delle erogazioni pubbliche ricevute nell’anno.
Di seguito elenchiamo alcuni aspetti chiariti dal testo della nuova legge:

  • Le associazioni sono obbligate alla pubblicazione dei contributi pubblici ricevuti.
  • La pubblicazione riguarda le informazioni relative a sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti sia in denaro che in natura. Sono esclusi solo i contributi aventi carattere generale e quelli aventi natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria.
  • Viene confermato che le somme devono essere indicate per cassa, quindi quelle effettivamente erogate dalle amministrazioni pubbliche nell’anno solare precedente alla data della dichiarazione (in questo caso nel 2019).
  • La pubblicazione deve avvenire entro il 30 giugno di ogni anni (non più entro il 28 febbraio) sul sito internet della associazione o su analoghi portali digitali.
  • L’obbligo di pubblicazione non sussiste nel caso in cui l’importo dei contributi pubblici erogati alla associazione nella annualità precedente sia inferiore a 10.000 euro (un contributo inferiore a 10.000 euro va comunque dichiarato se la totalità dei contributi pubblici incassati nell’anno supera tale cifra).
  • Dal 1/1/2020 per chi non osserva tali obblighi è prevista una sanzione (valida per tutti, anche alle associazioni) pari all’1% dei contributi ricevuti con un importo minimo di € 2.000. Qualora l’Associazione non ottemperi al pagamento e all’obbligo di pubblicazione neanche dopo la contestazione (entro 90 giorni) dovrà restituire l’intera cifra del contributo.
  • Le sanzioni sono irrogate dalle pubbliche amministrazioni che hanno erogato il contributo o dall’amministrazione vigilante o competente in materia.

Invitiamo pertanto tutte le associazioni a pubblicare tutti i contributi pubblici incassati nel 2019 entro il 30 giugno 2020.

Anche quest’anno le Pubbliche Assistenze possono utilizzare la apposita funzione presente sulla piattaforma BAD di ANPAS (www.anpas.org/geco) che permette di compilare in maniera guidata l’elenco e di procedere contestualmente alla pubblicazione dei dati sul sito di ANPAS. Le associazioni senza portale digitale potranno così adempiere alla prescrizione senza doverne aprire uno proprio.
Le associazioni con sito internet potranno semplicemente esportare il file dalla piattaforma e caricarlo, oltre che sul sito di ANPAS anche sul proprio.
Vi consigliamo di includere nell’elenco il 5 per mille, i contributi ambulanze (c.d. sconto Iva), i rimborsi benzina UTIF, gli altri contributi incassati da Enti locali e nazionali, il comodato d’uso della sede (indicando se possibile il valore del comodato) e l’assegnazione gratuita di beni strumentali (indicando se possibile il valore dei beni).

Per quanto riguarda le entrate da convenzione devono essere certamente inserite quelle che non hanno natura corrispettiva (cioè che non prevedono esplicitamente il solo rimborso dei costi sostenuti e rendicontati). Qualora invece una convenzione preveda solo il rimborso dei costi effettivamente sostenuti e documentati riteniamo che si possa evitare di inserirla nell’elenco dei contributi ricevuti.

La norma non specifica quali siano le informazioni da pubblicare. A nostro avviso può essere sufficiente una dichiarazione simile alla seguente:

Si comunica che, ai sensi della Legge n. 124/2017, comma 125-129 dell’art.1 (modificata dal DL 34/2019, art.35) la Associazione denominata _______________ con codice fiscale ____________________ ha ricevuto nell’esercizio 2019 le seguenti erogazioni pubbliche:

Denominazione Ente erogante_______________ somma incassata ______________ data di incasso _______________ causale _____________

Denominazione Ente erogante_______________ somma incassata ______________ data di incasso _______________ causale _____________

Denominazione Ente erogante_______________ somma incassata ______________ data di incasso _______________ causale _____________

 

Art.35 del Decreto Crescita (Decreto Legge 34/2019)
 

0
0
0
s2sdefault

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.