Meningite: nuovi casi in Toscana e la sicurezza dei soccorritori

I nuovi casi di infezione da meningite in Toscana cominciano a destare preoccupazioni anche fra i soccorritori, la posizione di Anpas: non bisogna creare allarmismi, ma che occorre tenere alta l'attenzione.

Fabrizio Pregliasco, virologo e presidente Anpas Nazionale: "Sulla meningite ci sono protocolli ben standardizzati e che riguardano anche le persone che devono occuparsi del trattamento dei pazienti. Va consolidata la prassi per tutti i casi di sospetta meningite e fare ulteriori indagini epidemiologiche sui portatori sani, che sono comunque una bassa percentuale, ma che potrebbero essere vettori per altri soggetti. Quindi, a parte l'invito ad evitare gli allarmismi, continuiamo a invitare i nostri volontari e i soccorritori tutti a continuare a tenere alta la guardia sia continuando a informarsi, sia continuando a collaborare con le aziende sanitarie locali e con tutto il sistema 118, sia facendosi facilitatori dei messaggi volti alla prevenzione e alla vaccinazione".

Spotorno: il triathlon del Soccorso

L'articolo su Il giornale della protezione civile

0
0
0
s2sdefault
  1. Twitter
  2. Facebook
  3. Instagram
  1. Twitter
  2. Instagram

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.