Anpas esprime il suo disappunto per il tetto al 5 per mille.

24 aprile 2019 - Secondo quanto riportato da Vita.it infatti, l’Agenzia delle Entrate avrebbe confermato che il 5 per mille nel 2017 avrebbe superato il tetto dei 500 milioni di euro stanziati come copertura e di conseguenza è stato necessario riparametrare i contributi destinati ai singoli enti, in modo da restare sotto i 500 milioni.

Il 5 per mille tornerebbe quindi ad avere un tetto. Anpas da molti anni è tra i primi enti per numero di firme e per importi (dati aggregati delle pubbliche assistenze Anpas): con oltre 280 mila italiani, che ogni anno firmano per destinare il loro cinque per mille ad Anpas. Questo vuol dire che le oltre 900 pubbliche assistenze della Rete Anpas possono dotarsi di nuove attrezzature e migliorare i servizi per le oltre mille comunità di cui si prendono cura. 

Secondo Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas: «il 5 per mille è diventato anche una scelta politica e sociale attraverso la quale i cittadini segnalano ciò che è meglio fare per risolvere un determinato problema, per questo è necessario togliere il tetto». 

Fonte Vita.it

0
0
0
s2sdefault

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.