Cerca

Cerca
Close this search box.

Diciassette i partecipanti che, in rappresentanza di 8 comitati regionali, dal 30 gennaio al 1 febbraio parteciperanno alla prima tappa del progetto BAD con un percorso formativo sul bilancio economico, un focus particolare sull’Oscar di Bilancio vinto da Anpas nel 2013 e sull’importanza per le associazioni di comunicare anche attraverso i dati amministrativi e contabili la propria attività.

BAD - Baronissi, prima tappa

Il progetto BAD prevede anche due ulteriori percorsi formativi, sul bilancio sociale e sul trattamento dei grandi dati, nell’ottica di una ottimale attivazione (vorrei usare implementazione, ma odio sto verbo!) della piattaforma BAD Big Anpas Data, a cui si sta lavorando e che è destinata a raccogliere in un’ottica di sistema i dati del Movimento.

 

 

Durante la formazione è intervenuto il sindaco di Baronissi Gianfranco Valiante e l’assessore ai lavori pubblici Luca Galdi, volontario della pubblica assistenza il Punto di Baronissi, il presidente della pubblica assistenza il Punto di Baronissi Antonio Aliberti e Gianluca Di Rosa responsabile protezione civile dell’associazione ed Egidio Ciancio, commissario Anpas Campania.

Il sindaco Valiante ha apprezzato lo sforzo formativo delle associazioni di volontariato Anpas, che le qualifica nell’importante ruolo sociale che rivestono e si augura che queste iniziative possano proseguire.

Sindaco Baronissi Gianfranco Valiante saluta BAD

Il progetto, finanziato da Fondazione Con il Sud prevede, lo sviluppo di tecnologie e servizi basati sulla capacità di gestire grandi quantità di dati, provenienti da diverse fonti e in continuo cambiamento (Big Data) presenta sfide tecnologiche, pone nuovi problemi in campo scientifico e rappresenta la base di una nuova generazione di servizi innovativi e di politiche pubbliche.

 

Gli obiettivi del progetto

Obiettivo generale del Programma è sviluppare e testare nuovi metodi e tecnologie per gestire e valorizzare Grandi Dati (Big Data) della rete nazionale, caratterizzati da grande volume, varietà e velocità. È considerata una priorità strategica promuovere un progetto di ricerca costante che sia in grado di “misurare” e contemporaneamente “raccontare” l’Anpas attraverso i dati: sempre più urgente, infatti, anche e soprattutto all’interno della comunicazione del movimento delle pubbliche assistenze, che finora si è “contato” in maniera non sistematica, e del sistema di informazione e informatizzazione del movimento intero sia come strumento di advocacy, sia come strumento di comunicazione esterna, che di partecipazione attiva al movimento, che di velocizzare la produzione di informazioni e di dati del movimento fino a creare una infrastruttura online Anpas.

 

Obiettivi specifici di BAD:

 Rafforzare l’impatto dell’azione della rete nazionale nelle sei regioni meridionali, mediante la predisposizione di una piattaforma comune ai comitati regionali interessati per la raccolta e il trattamento dei principali dati operativi e la sperimentazione di nuove tecnologie per la loro raccolta;

 Aumentare le competenze dei volontari, risorsa principale della rete Anpas, sostenendo la loro partecipazione attiva e propositiva nei processi operativi delle organizzazioni di appartenenza, grazie alla formazione sul trattamento dati, operativi e amministrativi, e sul racconto dell’azione volontaria, con il bilancio sociale;

 Migliorare l’immagine della rete nelle sei regioni meridionali, grazie a una migliore organizzazione, fruizione e comunicazione dell’azione volontaria.

La galleria fotografica dell’incontro di Baronissi

 

 


Created with flickr slideshow.

 

 

Vai alla pagina del progetto 

BAD

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


logo-fondazione-con-il-sud

Agenda

29 gennaio – 1 febbraio 2015, Baronissi

 

La consegna dell’Oscar di Bilancio ad Anpas



Created with flickr slideshow.

 

 

 

 

Torna in alto