Anche in seguito alla denuncia di ANPAS, verrà presentata un'interrogazione parlamentare per concedere il diritto di voto all'estero anche ai Volontri in Servizio Ciivle nazionale ed al personale espatriato dell'ONG.

 

REFERENDUM – DI BIAGIO (FLI), DIRITTO DI VOTO AI VOLONTARI ALL’ESTERO. FLI PRESENTA EMENDAMENTO

Roma, 30 maggio 2011 – “Riconoscere il diritto di voto per il referendum soltanto ai militari e ai funzionari all’estero escludendo i volontari del servizio civile e delle Ong appare oltre che incostituzionale, palesemente incomprensibile”. Lo dichiara Aldo Di Biagio, deputato Fli proponente di un emendamento al decreto per il voto dei cittadini temporaneamente all’estero per le consultazioni referendarie. “Appare inconcepibile considerare i volontari e il personale Ong operanti nelle zone in cui si svolgono le missioni internazionali alle quali partecipa l'Italia come italiani di serie b rispetto alle categorie operative annoverate dal decreto – spiega Di Biagio – per tali ragioni è prioritario che il Governo apra il voto anche a loro, senza se e senza ma”.

“I nostri volontari impegnati all’estero raffigurano quanto di buono e dignitoso il nostro Paese sa rappresentare oltre confine – conclude Di Biagio – e riconoscere loro un diritto inderogabile come quello al voto è il minimo che l’Italia può fare, per comunicare una gratitudine ed un riconoscimento che normalmente fa fatica a riconoscere”.

Ufficio Stampa On. Aldo Di Biagio

L'emendamento

 

ART. 2.

(Voto dei cittadini temporaneamente all'estero per motivi di servizio o missioni internazionali in occasione delle consultazioni referendarie che si svolgono nei giorni 12 e 13 giugno 2011).

 

Al comma 1, lettera a), aggiungere, in fine, le parole: , volontari del Servizio civile nazionale e personale delle organizzazioni non governative riconosciute idonee ai sensi dell'articolo 28 della legge 26 febbraio 1987, n. 49.

2. 8. Di Biagio, Menia

 

Ordine del Giorno

AC 4362

La Camera,

premesso che:

 

l'articolo 2 del provvedimento in discussione riconosce il diritto all’esercizio del voto per corrispondenza ai cittadini temporaneamente all'estero per motivi di servizio o per missioni internazionali, in occasione del referendum che del 12 e il 13 giugno 2011 prossimi;

 

la suindicata disposizione, si configura come un riconoscimento democratico doveroso ed opportuno anche in considerazione del fatto che la normativa  vigente non riconosce specifiche modalità di partecipazione al voto per i cittadini italiani temporaneamente residenti all'estero durante il periodo delle consultazioni elettorali;

 

il diritto citato è riconosciuto al personale delle forze armate e di polizia impegnato in missioni internazionali, ai dipendenti delle amministrazioni dello Stato, delle Regioni e delle Province autonome, temporaneamente all'estero, ai professori e ai ricercatori universitari in servizio all'estero presso istituti di ricerca;

 

sebbene si configurino anch’essi come cittadini italiani temporaneamente all’estero, non sono annoverati tra i potenziali beneficiari del suindicato diritto i volontari del servizio civile nazionale nonché il personale delle organizzazioni non governative operanti all’estero;

 

l’assenza di un riferimento specifico alla citata categoria legittima una disuguaglianza tra cittadini italiani in termini di esercizio democratico del diritto di voto, tale da sollevare un dubbio di costituzionalità in capo alla citata norma;

 

alle suddette criticità va ad aggiungersi il fatto che l'articolo 2 del provvedimento detta disposizioni aventi un'efficacia limitata, circoscritta allo svolgimento delle sole consultazioni referendarie indette per il 12 e 13 giugno prossimi;

 

impegna il Governo

 

a colmare l’attuale vuoto normativo in materia di esercizio di voto dei cittadini temporaneamente all'estero, attraverso l'introduzione in un quadro normativo sistematico di norme analoghe a quelle di cui all'articolo 2 del provvedimento, prevedendo ulteriormente che il suddetto diritto venga riconosciuto anche ai volontari e al personale delle organizzazioni non governative che svolgano la loro opera oltre confine.

 

DI BIAGIO

0
0
0
s2sdefault

Su questo sito usiamo cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi cookies sono essenziali per le funzionalità del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site.