Cerca

Cerca
Close this search box.

Trasporti sanitari: sì agli affidamenti diretti dei servizi di trasporto in ambulanza alle Organizzazioni di Volontariato. 

Il Consiglio di Stato dà ragione alla Croce Verde di Adria – Anpas

4 agosto 2020 – È arrivata a conclusione la lunga battaglia legale portata avanti da Anpas e dalla Croce Verde di Adria, il Consiglio di Stato ha accolto la richiesta di Anpas di estendere la nozione di emergenza, che legittima gli affidamenti diretti dei servizi di trasporto in ambulanza alle Organizzazioni di Volontariato, a quella anche solo potenziale, cioè non solo al cd. 118, ma anche a tutti quei trasporti in cui la situazione di emergenza “può concretizzarsi, secondo una ragionevole valutazione prognostica, nel corso dello stesso trasporto”.

MOBILITIAMOCI RESTANDO A CASA: LEASYS INSIEME ALL’Anpas,

Il Consiglio di Stato ha stabilito che all’impresa aggiudicataria della gara non potranno essere fatti svolgere trasporti in cui ci possano essere profili di emergenza anche solo potenziale (cioè che potrebbe verificarsi anche solo durante il viaggio), per cui viene a cadere la distinzione finora applicata tra 118 da una parte e tutti gli altri trasporti dall’altra.

Il presidente Anpas Fabrizio Pregliasco «Siamo orgogliosi di questo risultato: anche alla luce dell’emergenza Covid, il soccorso e l’assistenza del volontariato sanitario sono essenziali per continuare a garantire la salute di tutti»

Torna in alto