Cerca

Cerca
Close this search box.

Neve: l’intervento nelle Marche (in aggiornamento)

10 febbraio Dalla Sala operativa regionale Anpas Marche 248 servizi di Protezione Civile

9 febbraio – La protezione civile Anpas Marche e tutte le associazioni  sono ancora, ed almeno fino a domenica prossima, in allerta a causa della perturbazione che questa notte colpirà la regione.

 


 

8 febbraio – Continua l’allertamento di tutta la struttura Anpas Marche di Protezione Civile. A parte questa, sono allertate tutte le associazioni, che si stanno impegnando al massimo delle proprie possibilità per limitare il più possibile i disservizi causati dalle condizioni meteorologiche, sia per quanto riguarda i servizi di trasporto sanitario d’emergenza e programmato, sia per problematiche di qualsiasi altra natura a livello locale.La SOUP della Regione Marche continua ad essere attiva e presidiata H/24 da tutte le componenti del soccorso (VVF, CRI, Anpas) nelle proprie postazioni dedicate. Nella postazione Anpas Marche, già dal 1 febbraio si stanno avvicendando i vari operatori appartenenti alle nostre associazioni.La SOUP agisce in continuo contatto con le Sale Operative Integrate (S.O.I.) provinciali, e con le CC.OO. 118 per risolvere le situazioni non superabili in ambito locale, o comunque di carattere eccezionale. La SOUP, come già accaduto, può richiedere alle associazioni risorse aggiuntive per qualsiasi tipo di necessità: le associazioni faranno il possibile per fornire le risorse di volta in volta richieste.

 


 

8 febbraio, Morrovalle. Nel corso dell’emergenza neve, ancora in atto, abbiamo effettuato tutti i servizi ordinari e le emergenze 118., garantendo la continuità H24.
Finora ci siamo riusciti, e stiamo continuando, mettendo in azione tutto il corpo volontari di circa 95 unità, oltre ai 5 dipendenti. Tutti sono stati impiegati a supporto dei turni regolari, rinforzando le unità base necessarie con doppi e tripli turni, rispetto al quotidiano servizio

La dismissione dall'ospedale

I mezzi e personale interessati, sono stati:
1 ambulanza di tipo B della P.A. Croce Verde di Morrovalle e Montecosaro – Anpas;
1 fuoristrada privato di un volontario dell’associazione;
1 ambulanza di tipo A-Bls della P.A. Croce Verde di Morrovalle e Montecosaro – Anpas;
1 auto-medica del servizio 118, Potes di Civitanova Marche – Asur 8;
1 fuoristrada/ambulanza dell’associazione Macerata Soccorso – Protezione Civile Anpas;
1 ambulanza della Croce Verde di Civitanova Marche;
15 unità tra volontari e personale Asur.

Tutti questi mezzi, volontari e personale, hanno fatto si che la bambina, potesse prima essere dimessa dall’ospedale e poi tornarci per una trasfusione urgente.

di Massimo Centioni,P.A. Croce Verde Morrovalle e Montecosaro


 

Anpas Marche

Falconara M.ma (AN), 6 febbraio – In queste ore Volontari e Dipendenti della Croce Gialla di Falconara stanno lavorandoper garantire i servizi essenziali alla popolazione di Falconara Marittima e zone limitrofe. Fin da inizio emergenza l’associazione ha messo in campo il mezzo GOLF (nella foto), fuoristrada attrezzato ad Automedica il quale in questi giorni percorre le non facili strade della cittadina e dei paesi vicini portando a destinazione l’equipaggio sanitario. Oltre all’urgenza sono garantite le dialisi e i servizi secondari non rinviabili nel lungo periodo, pur con numerose difficoltà dovute prima alla neve, al ghiaccio poi. La Croce Gialla sta inoltre garantendo una seconda ambulanza 118 in collaborazione con la Centrale Operativa 118 Ancona Soccorso e con la SOUP – Protezione Civile Regione Marche.


Croce GIalla - Servizio Via delle Fontanelle Ancona

Ancona, 5 febbraio.

Anche ad Ancona i volontari della pubblica assistenza Croce Gialla stanno lavorando duramente in queste ore. La neve aveva fermato la loro ambulanza che sono riusciti a sbloccare solo dopo l’intervento e il supporto di un mezzo fuoristrada di protezione civile dell’associazione, dei vigili del fuoco di Ancona e di privati cittadini che hanno aiutato con i propri mezzi.

Nonostante la neve e le difficoltà i volontari sono comunque riusciti a soccorrere una persona anziana con difficoltà respiratorie. Il soccorso non è però stato dei più semplici dato che l’abitazione della paziente si trovava ad 1 km dalla strada percorribile con l’ambulanza e che in molti punti la neve raggiungeva il metro d’altezza. Fortunatamente grazie all’arrivo dei mezzi specializzati i soccorritori sono riusciti a raggiungere l’anziana e l’hanno portata in ospedale

(grazie alla redazione di Anpas Sicilia per l’articolo)

Raccontate il vostro intervento e inviate le vostre foto a comunicazione@anpas.org

Su twitter con #anpasneve

{loadposition Neve_2012}

Torna in alto