Cerca

Cerca
Close this search box.

7 febbraio. Al mattino presto viene effettuato un giro di monitoraggio nel territorio assegnato e non vi è nulla di significativo da segnalare; alle ore 6,00 avviene il cambio turno; la nuova squadra intorno alle 8,00 verifica che gli ingressi delle ASL non presentino problemi di sicurezza dovuti alla presenza di ghiaccio; il contatto radio con la sala operativa è costante e la informiamo di tutti i nostri interventi confermando che si sta operando in contatto con il Municipio 18; successivamente viene condotto un intervento in coordinamento con l’associazione Vigili del fuoco in congedo Roma 18 per la rimozione di ghiaccio davanti al secondo ingresso della Scuola primaria Buonarroti. Il coordinamento con la suddetta associazione e con il Municipio 18 sarà una nota caratterizzante della giornata. Alle ore 11,00 circa la squadra si reca al nido l’Orizzonte in via del Beverino per verificare lo stato del ghiaccio, la struttura risulta non presentare problemi tranne qualche ramo spezzato di albero che viene prontamente segnalato dagli operatori agli addetti della ditta incaricata dal Municipio che si trovava in attività proprio in via del Beverino per la messa in sicurezza degli alberi della via. Dietro richiesta della sala radio veniva comunicato il quantitativo di sale detenuto
dall’associazione. Si riceve poi comunicazione dalla sala operativa di ridurre a due il numero degli operatori per squadra.
Alle 14,00 avviene il cambio turno e prima di far uscire la squadra si pianifica l’attività da svolgere; definite le scuole che ancora rimanevano da verificare, su indicazione del Municipio 18, si faceva visita all’asilo il Glicine in via Lazzati (Casal Selce) che non richiedeva interventi, poi l’asilo sito a Collina delle Muse (Via Boccea) e Via Divignano (Via Boccea); anche quest’ultime strutture richiedevano solo interventi leggeri. La scuola media statale Anna Frank risultava essere già stata visitata. Veniva poi verificata la scuola Einaudi in via G. Del Vecchio per la quale si poteva effettuare solo pulizia e salatura esterna in quanto chiusa (si è anche suonato il citofono). Sempre dalle parti di Valcannuta si è verificato lo spazio antistante il reparto Dialisi e l’ ingresso principale della casa di cura San Feliciano con attività di rimozione ghiaccio e salatura ove necessario. Rientrando a Montespaccato si è verificato anche l’ingresso dell’Ospedale geriatrico Ancelle del Buon Pastore che non ha richiesto interventi. Alle 18,00 avviene il cambio turno e ci si prepara alle attività oramai consuete della serata e della notte fino al prossimo cambio delle 24,00.

 


Lunedi 06/02, Il turno montante alle ore 6,30 presta soccorso ad un autobus rimasto fermo su via Cornelia all’altezza della biblioteca per un inconveniente tecnico, i volontari provvedevano due a disciplinare la circolazione in senso alternato e due assistevano l’autista aiutandolo a risolvere il problema. Subito dopo riprendeva l’attività di monitoraggio con visita ai presidi ASL di via Casalotti e di Via Tornabuoni; in entrambi i presidi venivano fatti interventi di sblocco cancello di ingresso, rimozione ghiaccio a terra e salatura. Si cominciava poi a dare seguito alla disposizione pervenuta dalla sala operativa a tutte le associazioni di rendere agibili dal ghiaccio, gli accessi e gli ingressi di asili nido, scuole materne, primarie e medie del territorio di pertinenza. La squadra iniziava questa attività dalla scuola materna Comunale Evangelisti di Via Cornelia, 75E; si passava poi alla scuola statale materna e primaria Carlo Evangelisti in via Cornelia, 73 che presentava particolari lastroni di ghiaccio. Si prestava nel frattempo assistenza a tre autovetture bloccate dalla neve ghiacciata.

Successivamente veniva controllato e verificato l’accesso al nido di via Bistagno; l’accesso era parzialmente sgombro e veniva sparso del sale a prevenire scivolamenti. La pianificazione degli interventi, concordata con l’ufficio segnalazioni istituito presso il Municipio 18, viene inoltrata al turno di volontari successivo. Il nuovo turno si insedia alle ore15,00 e inizia l’attività dal nido situato in via Tommaso Prelà; poichè il nido risulta chiuso si provvede alla pulizia della neve gelata presente nello spazio antistante salando poi la superficie; attraverso le inferriate del cancello chiuso viene gettato del sale all’interno sulla coltre di ghiaccio presente nel cortile. La squadra si dirige poi alla scuola primaria Buonarroti sempre su via Cornelia. La scuola è molto grande ed il lavoro è più lungo; si ripulisce tutto lo spazio antistante il cancello ove è presente una coltre di ghiaccio piuttosto spessa e si sala. Si riesce ad entrare nel cortile, viene accantonata tutta la neve lungo tutto il viale che conduce alle vetrate di ingresso, viene salata tutta la superficie, compreso il marciapiede. A terra ci sono dei rami spezzatisi dagli alberi soprastanti, vengono ridotti di dimensioni con motosega ed accantonati. Nel giardino sono inoltre presenti rami più grossi spezzatisi per la neve; anch’essi vengono ridotti di dimensioni e posizionati ai piedi dell’albero. Inoltre poichè sul giardino vi è un altra entrata che conduce alla sottostante palestra dove nel pomeriggio si svolgono attività sportive si rimuove del ghiaccio pericoloso e si “scava” un vialetto tra la coltre di ghiaccio per accedere alla palestra in modo più sicuro. Il custode ci mostra poi sul retro della scuola, vengono notati dei rami spezzati e caduti sulla ringhiera danneggiandola. La situazione è tale nel retro della scuola da richiedere l’intervento di personale specializzato nella potatura e rimozione di rami. I volontari riferiscono al custode che riporteranno la situazione del giardino all’unità di segnalazione del Municipio 18 appositamente attivata per l’emergenza neve. Arrivate oramai le ombre della sera l’attività in campo viene interrotta e verrà ripresa domani. Giunta in sede la squadra riferisce gli esiti del lavoro pomeridiano sia alla sala operativa della protezione civile che all’unità di segnalazione del Municipio 18 programmando anche l’attività per domani. In particolare si definisce che per la scuola di via Bondi provvederà il Municipio 18 incaricando la ditta convenzionata, mentre la Praesidium oltre altri impegni già noti (presidi ASL e ospedali ai quali si aggiunge la casa di cura San Feliciano), aggiunge la visita alla scuola media statale Anna Frank e il nido a via del Beverino. Alle 18,00 si effettua cambio turno, la nuova squadra provvede subito all’aiuto di due automobiliste con l’auto bloccata dalla neve ghiacciata ed impossibilitate ad uscire dal parcheggio.


Domenica 05/02

Alle ore H. 7.00 dopo aver fatto le solite verifiche nel territorio assegnato, ci rechiamo al COC per cambio batteria della radio e rifornimento di sale. Qui riceviamo un incarico: effettuare un sopralluogo in una casa di riposo segnalata al NR Verde nella Zona della Pineta Sacchetti (via G. Ventura,60). Si apprende che il personale addetto alla casa è bloccato da venerdì poichè le autovetture dei dipendenti sono rimaste bloccate nel parcheggio prima dalla neve e ora dal ghiaccio ed inoltre non riescono ad avere approvvigionamenti di viveri e generi di prima necessità. Ci si reca sul posto ed in effetti la situazione appare realistica, si osserva però che la via ricade nel 19° Municipio; si effettua la segnalazione della situazione al COC e l’intervento viene passato per competenza al Municipio 19°. Dopo 10 min. il COC ci comunica, come riscontro, che, dal Municipio 19°, stanno inviando un mezzo dell’AMA per provvedere all’agibilità della strada, questo ci tranquillizza e ne viene data notizia via filo alla responsabile della Casa di Riposo che ringrazia ed apprezza l’interesse della squadra dei volontari intervenuti.
La mattinata è anche caratterizzata dalle numerosissime telefonate giunte alla nostra sede di persone in difficoltà di diverso genere e importanza. Secondo le circostanze vengono comunicati i numeri delle sale operative comunali o regionali. A seguito invece di segnalazioni di cittadini di zona viene richiesto nuovamente all’ufficio segnalazioni del Municipio 18 l’intervento del mezzo spargisale per verificare lo stato di alcune vie e la necessità di salare. La ditta intervenuta, accompagnata da un nostro volontario effettua gli interventi che ha ritenuto necessari. Abbiamo fornito all’ Ufficio del Municipio i dati del magazzino ove poter richiedere il sale da spargere sulle strade invitandolo a prendere contatti col magazzino per avere scorta di sale disponibile per eventuali interventi nei prossimi giorni. Nel pomeriggio si approfitta di un minimo di tregua per rimettere a punto il mezzo, le attrezzature e riordinare il lavoro svolto.
In serata prima del cambio turno viene effettuato un nuovo giro nei soliti presidi tra cui la stazione Metro di Battistini ed il presidio ASL Boccea; poi rientro in sede e cambio turno. Poco dopo la nuova squadra riceve input dalla sala operativa di recarsi al deposito AMA di Ponte Malnone per ritirare una consistente scorta di sala destinata ad ogni associazione. La squadra si reca sul posto e preleva il quantitativo.
Durante la notte viene effettuato ancora un altro monitoraggio dei punti, più volte sopra indicati,meritevoli di massima attenzione.

 


 

Sabato 04/02
La sala radio ci chiede di controllare un tratto di raccordo anulare e alle h. 00,30 partenza per monitoraggio G.R.A. direzione Firenze ed uscite Trionfale e Cassia bis, c’è parecchia neve, alle h. 1,30 effettuiamo assistenza ad un TIR fermo dalle 12,00 (chiamato soccorso stradale). Alle h. 2,00 ci viene chiesto di monitorare il GRA da uscita Trionfale ad uscita Sant’Andrea, nulla di importante da segnalare pertanto ci si avvia a rientrare in sede. Alle ore h. 2,45 sulla salita di Via S.M.Agostina, appena lasciato il raccordo, prestiamo assistenza ad un’auto bloccata nella neve causa rottura catene. Alle h. 3,30 rientro in Sede, alle h. 5,30 nuovo giro di controllo.
Cambio Turno h. 06,00 in via Cornelia tratto in salita prima di Piazza Cornelia, blocco di 2 auto poichè senza catene. La nostra squadra è intervenuta aiutando gli autisti a superare la salita. Successivamente viene segnalata ad una squadra di Vigili del Fuoco operativa nella zona Pietro Maffi, la caduta di alberi nelle vie adiacenti.
In Via Battistini viene prestato aiuto ad automobilista (infermiere) a montare le catene per recarsi al lavoro in ospedale. Alle h. 7,00 intervento all’ingresso della stazione Metro di via Battistini effettuiamo spalatura neve e spargimento sale, sgombrando la rampa riservata ai portatori di handicap.
In via Boccea altezza “Collina delle Muse” viene prestato aiuto ad un mezzo adibito al trasporto di dializzati a mettere le catene e a riprendere il viaggio verso il centro.

Vengono segnalati al COC diversi alberi e rami caduti nella carreggiata di Via Boccea prima dell’incrocio con Casalotti; alle h. 8,00 intervento alla ASL di via Boccea 525, con spalatura di neve davanti al cancello ancora chiuso e salatura. Alle h. 9,00 intervento alla ASL di Via Tornabuoni 50 per spalatura neve area cancello aperto e area antistante accesso all’ambulatorio. Si prosegue giro di controllo delle postazioni assegnate.
Alle ore 12,00 circa riceviamo richiesta da un privato di poter trasportare un congiunto a fare la dialisi al centro dialisi di San Feliciano poichè il mezzo che lo deve trasportare non riesce a raggiungerlo, necessitiamo interrompere un intervento che stavamo facendo, contattiamo via filo la sala operativa prospettando la richiesta e la necessità di dover interrompere l’attività in corso. Riceviamo assoluta precedenza dalla sala operativa e ci rechiamo immediatamente a prelevare il paziente che puntualmente raggiunge la struttura. Il paziente sarà da noi riportato a casa alle h. 17.00, intanto si prende contatto con l’ufficio segnalazioni attivato nel Municipio 18 e si chiede se hanno a disposizione mezzi spargisale, alla risposta affermativa viene chiesto l’invio di un mezzo per salare soprattutto la via di accesso al raccordo anulare (Via Suor Maria Agostina) particolarmente innevata e ghiacciata; l’ufficio contatta la ditta che interviene entro breve tempo. Nella notte di sabato monitoraggio e spargitura sale davanti agli Ospedali Villa Betania e IDI e controllo costante del territorio assegnato con interventi di routine.

 


Raccontate il vostro intervento e inviate le vostre foto a comunicazione@anpas.org

Su twitter con #anpasneve

 

 

 

Il sito della pubblica assistenza Praesidium

{loadposition Neve_2012}

 

Torna in alto