Cerca

Cerca
Close this search box.

16 marzo 2018 – Martedì 20 marzo, presso la sede della Croce Bianca Orbassano, prenderà il via il nuovo corso per diventare volontari soccorritori del Sistema di Emergenza Sanitaria 118.

Il volontario soccorritore con un’adeguata formazione e conseguente certificazione della Regione Piemonte deve essere capace di operare in modo coordinato con la Centrale Operativa, gestire l’organizzazione di un soccorso sicuro sul luogo e durante il trasferimento, valutare le condizioni di un soggetto bisognoso di soccorso sanitario classificandolo secondo i codici protocollati, prestare l’assistenza di primo soccorso sul luogo e durante il trasferimento verso la struttura sanitaria competente. Inoltre, all’interno dello stesso percorso formativo è prevista l’abilitazione all’utilizzo del defibrillatore semiautomatico esterno in ambito extraospedaliero.

Il corso è diviso in una parte teorica di 50 ore complessive – che inizierà il 20 marzo e terminerà il 17 maggio con l’esame teorico pratico – e in una seconda parte, di altre 100 ore, di tirocinio pratico protetto in ambulanza in affiancamento a personale più esperto.

Il presidente della Croce Bianca Orbassano, Luigi Negroni: «A questa edizione del corso partecipano una quindicina di nostri volontari che hanno già acquisito l’abilitazione allo svolgimento dei servizi di tipo socio sanitario di accompagnamento con relazione di aiuto, e che ora vengono formati anche per effettuare interventi di soccorso in emergenza urgenza 118 a mezzo ambulanza. Un percorso formativo professionale a tutela della salute e della sicurezza dei cittadini».

La Croce Bianca Orbassano può contare sull’impegno di 275 volontari, di cui 103 donne, e 12 dipendenti grazie ai quali annualmente svolge oltre13mila servizi. Si tratta di trasporti in emergenza-urgenza 118, servizi socio sanitari, assistenza a eventi e manifestazioni con una percorrenza di circa 328mila chilometri.

Il corteo del #meetanpas

Torna in alto