Cerca

Cerca
Close this search box.

La famiglia Racca di Orbassano ha donato un defibrillatore semiautomatico esterno e un saturimetro digitale alla Croce Bianca Orbassano in memoria di Giovanni Luccio.

La consegna si è svolta alla presenza dei volontari, del vicepresidente della Croce Bianca, Francesco De Gregorio e del consigliere della pubblica assistenza di Orbassano, Marco Grechi, parente di Pasqualina Racca.
 
«La famiglia Racca – spiega il vicepresidente della Croce Bianca di Orbassano, Francesco De Gregorio – ha sempre seguito e sostenuto da vicino la nostra associazione e il dono di questi importanti apparecchi, oltre a essere un aiuto concreto perché la Croce Bianca possa fornire un servizio eccellente a tutta la popolazione, testimonia il legame e l’affetto verso la nostra pubblica assistenza. I volontari e i dipendenti della Croce Bianca Orbassano ringraziano Pasqualina Racca, i suoi familiari, parenti e amici, per questo nobile gesto che terrà vivo il ricordo del caro Giovanni».
 
La Croce Bianca Orbassano ha inserito la strumentazione donata dalla famiglia Racca tra gli equipaggiamenti di emergenza sanitaria in dotazione all’associazione e formato adeguatamente i volontari al loro utilizzo. Attualmente la Croce Bianca di Orbassano può contare su circa 90 volontari abilitati all’uso del defibrillatore semiautomatico esterno su un totale di 283 militi.
 
La pubblica assistenza di Orbassano effettua servizi di emergenza 118, trasporti ordinari a mezzo ambulanza come dialisi e terapie, trasporti interospedalieri, accompagnamento disabili e assistenza sanitaria a eventi e manifestazioni sportive. Complessivamente svolge oltre 13mila servizi annui. Il parco automezzi è composto da 9 ambulanze, 4 automezzi attrezzati al trasporto disabili e 11 autovetture per i servizi socio sanitari. 

Orbassano, un nuovo defibrillatore per la Croce Bianca

 

 

Orbassano, un nuovo defibrillatore per la Croce Bianca

 

Torna in alto