Cerca

Cerca
Close this search box.

Le Fondazioni di partecipazione

Strumento giuridico per il “durante e dopo di noi” (Scarica QUI il depliant)

Sabato 29 Gennaio 2011, Ore 9.00-13.00 Cinema CABIRIA – Sala 1 / Piazza Piave 2 Scandicci – FI

 

PROGRAMMA

  • Ore  9.00-9.30 Patrizia Frilli, Presidente dell’associazione CUI I Ragazzi del Sole “ Il Durante e Dopo di noi” 
  • Ore  9.30-10,00 Mauro Giannelli, Segretario della  Consulta Nazionale del Volontariato Sussidiarietà e partecipazione
  • Ore 10,00-10.30 Rappresentante della Regione Toscana “ Il Modello di fondazione”
  • Ore 10.30-11.30 Avv. Alessandra De Rosa e Avv. Andrea Scavetta “Perché le fondazioni” 
  • Ore 11.30-12.30 La voce dei genitori delle associazioni 
  • Ore 12.30-13.00 ConclusioniPatrizia Frilli Presidente CUI I Ragazzi del Sole

CUI SOLE

Segreteria organizzativa: CUI I Ragazzi del Sole ONLUS Via Monti 18/A – 50018 Scandicci (Firenze) Telefono 055.254419, Fax 055.2593157

Orario apertura: dal Lunedì al Venerdì 10:30-12:30, E-mail: info@cuisole.it Internet: www.cuisole.it

 


 

“La Fondazione di partecipazione è lo strumento giuridico più adatto al perseguimento degli scopi per la tutela dei disabili nel ‘dopo di noi’, non avendo scopo di lucro ma solo di pubblica utilità. “Ha la struttura di una società di capitali dove però gli utili non vengono distribuiti fra i soci, ma continuamente reintegrati a sovvenzionare la Fondazione stessa. “La Legge 328 dell’8.11.2000 individua proprio la Fondazione come uno degli interlocutori privilegiati per le istituzioni che riconoscono e agevolano il ruolo degli organismi non lucrativi di utilità sociale (onlus). “Le Regioni hanno riconosciuto la rilevanza sociale delle espressioni di autorganizzazione dei cittadini, sollecitando forme di scambio e collaborazione fra queste e le istituzioni pubbliche. La Fondazione di partecipazione ha dunque assunto un ruolo assai rilevante
nell’ambito della gestione del ‘dopo di noi’ proprio per la sua possibilità di muoversi agevolmente nella rete degli scambi tra pubblico e privato”.
Testo tratto del libro “Guida pratica al Dopo di Noi” dell’Avv. Alessandra De Rosa

 

La Legge 328 dell’8 novembre 2000 denominata “Legge Quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali”, stabilisce che:

“Il sistema integrato di interventi e servizi sociali ha, tra gli scopi, anche la promozione della solidarietà sociale, con la valorizzazione delle iniziative delle persone, dei nuclei familiari, delle forme di auto-aiuto e di reciprocità e della solidarietà organizzata”

Torna in alto