Cerca

Cerca
Close this search box.

Lorenzo Colaleo confermato presidente di Anpas Sicilia

Lorenzo Colaleo è stato confermato presidente del Comitato Regionale Anpas Sicilia nel corso del 7° Congresso Regionale che si è tenuto nella storica Sala Cerere di Enna. Colaleo, che guiderà così le pubbliche assistenze per altri quattro anni al suo terzo mandato, sarà anche il candidato siciliano al prossimo Congresso Nazionale Anpas. Confermato anche il vice presidente uscente Vincenzo Angileri. Mentre Salvatore Pappalardo è il nuovo consigliere nazionale di diritto. 

Il nuovo consiglio regionale di Anpas Sicilia ha una media di età di 44 anni. Tra i diciotto consiglieri eletti quattro sono donne e dodici sono alla loro prima nomina, rispetto a sei che vengono confermati dal consiglio uscente formato da tredici componenti. Adesso tutte le province sono rappresentate: quattro consiglieri sono di Enna, tre di Trapani, due di Messina, Caltanissetta, Catania e Palermo, uno di Ragusa, Siracusa e Agrigento.

 

Questi i nomi dei nuovi consiglieri: Danilo Amato, Maria Donia, Rosalia Milazzo, Antonino Giuffrida, Aldo Melilli, Natale Pitronaci, Antonino Tomasino, Vincenzo Di Leo, Pietro Cordaro, Concetta Filocamo, Luciano Puglisi, Angelo Attardo, Giuseppe Orlando, Maria Benedetta Tilenni Scaglione, Luigi Rizzari e Carmelo Traina.

 

Un’altra novità rispetto al passato riguarda la direzione regionale: sarà compito del presidente Lorenzo Colaleo presentare le nomine al prossimo consiglio regionale. Oltre al presidente e al suo vice Vincenzo Angileri, in direzione andranno altri cinque componenti che dovranno operare sulle indicazioni politiche del consiglio regionale.

 

“Ritengo che il nuovo consiglio regionale garantisca ad Anpas Sicilia un futuro roseo, su un proficuo ragionamento politico indirizzato alla crescita del movimento su tutti i territori – ha detto il presidente Lorenzo Colaleo -. Posso assicurare che anche la direzione sarà all’altezza di un movimento così complesso come quello delle pubbliche assistenze, affinché possa innescarsi sulle indicazioni del consiglio un lavoro concreto di grande responsabilità di tutti, non solo dell’ufficio di presidenza, grazie a un sistema collegiale”.

 

Votati anche il collegio dei revisori dei conti: Maurizio Colaleo, Tommaso Zirilli e Pasquale Trubia, supplenti Luigi Cassata e Filippo Nicotra. E il collegio dei probiviri: Giovanni Cimino, Antonio Emmolo e Massimiliano Castelli.

 

I lavori congressuali sono stati aperti da una tavola rotonda sul tema “La risorsa volontariato nelle attività di prevenzione dei rischi”, durante il quale sono intervenuti il presidente nazionale Anpas Fabrizio Pregliasco, il dirigente dell’Ufficio del Dipartimento nazionale di Protezione civile Titti Postiglione, il capo del Dipartimento regionale di Protezione civile Calogero Foti, il direttore dell’Ogs di Trieste Marco Mucciarelli, il responsabile di protezione civile di Anpas nazionale Carmine Lizza e il presidente della consulta del volontariato nazionale di protezione civile Simone Andreotti. Previsti anche gli interventi del presidente regionale della Croce Rossa Italiana Rosario Valastro, del presidente del Vol.Si Santo Carnazzo e di Armando Paparo della Federmisericordia Sicilia. A moderare gli interventi è stato il giornalista Gino Morabito, responsabile della Comunicazione della Protezione Civile della Regione Siciliana. A fare gli onori di casa il sindaco Paolo Garofalo, che ha accolto i relatori nella storica Sala Proserpina di Palazzo Chiaramonte.

 

 

Si lavora in Sicilia per ingentilire i cuori

La giornata sarà trasmessa in diretta su www.radioanpassicilia.it e sui social in tempo reale con l’hashtag #anpassicilia14

Torna in alto